HomeFruttaAvocado, l’oro verde Made in Sicily

Avocado, l’oro verde Made in Sicily

L’avocado siciliano è la perfetta sintesi tra la crescente passione per un frutto considerato salutare – un ‘superfruit’ – grazie ai suoi composti bioattivi come polifenoli, vitamine, fibre e acidi grassi, e la perenne attrazione per il Made in Italy. (1)

1) Avocado siciliano, i Tropici in Italia

L’avocado (Persea gratissima o Persea americana Mill.) è una pianta tropicale originaria del Centro e Sud America. Messico, Colombia e Repubblica Dominicana sono i principali produttori mondiali. La coltura è redditizia e in Messico, nello Stato del Michoacán, che produce il 75% degli avocado messicani, sta causando deforestazione, sfruttamento eccessivo delle risorse idriche locali e inquinamento ambientale per l’uso eccessivo di pesticidi, denuncia l’organizzazione Grain. (2,3)

In Europa, Spagna e Grecia sono i maggiori produttori di avocado. Segue il Sud dell’Italia, specialmente la Sicilia, che da alcuni anni si cimenta nelle colture tropicali. (4)

La produzione di avocado Made in Sicily è stimata da Ismea in uno-due milioni di kg l’anno. Una quota in crescita, ma ancora minima in confronto alle importazioni da Spagna e paesi extraUe (Israele in primis), arrivate a 45 mln di kg nel 2018 e cresciute nel primo semestre 2023 di un ulteriore 4%. (5)

2) Da Sanremo alla Sicilia

L’introduzione dell’avocado in Italia risale al 1909 a Sanremo, ma è nel territorio siciliano che questa pianta ha trovato un habitat ideale. Le condizioni pedoclimatiche favorevoli dell’isola, acuite dal cambiamento climatico, ne favoriscono la coltivazione soprattutto nelle aree costiere della Sicilia ionica, dove prima dominavano gli agrumeti. (6)

Queste aree si caratterizzano per temperature idonee alla coltivazione dell’avocado (4-20 °C), terreni sciolti e poveri di calcare, e disponibilità di acqua di buona qualità. Le varietà più adatta a questo areale sono Hass, Reed e Bacon.

3) Avocado, cenni botanici

L’albero dell’avocado appartiene alla famiglia delle Lauraceae e raggiunge dimensioni medio-grandi, 9-20 metri di altezza.

Le foglie sono lunghe 7-41 cm e hanno forma variabile (ellittiche, ovali, lanceolate). Sono spesso ricoperte di peluria (pubescenti) e rossastre quando giovani, diventando lisce, coriacee e verde scuro quando mature. I fiori, piccoli e di colore verde-giallastro, danno origine a frutti a forma di pera con un grande seme centrale.

Il frutto ha forma che varia da sferica a piriforme e può pesare fino a 2,3 kg, sebbene quello siciliano sia di regola piccolo, adatto a un consumo mono-porzione. La sua parte esterna (esocarpo), ha spessore e consistenza variabili. Giunto a maturazione, esso raggiunge il colore verde. Ovvero nero, viola o rossastro, a seconda della varietà.

4) Un superfruit cremoso e nutriente

Il frutto è una bacca costituita da un unico grande seme circondato da una polpa burrosa, cremosa e nutriente, dall’interessante profilo nutrizionale. 100 g di avocado contengono, tra l’altro,

  • 23 g di lipidi così composti

– per il 2,48% grassi saturi (sotto forma di acido palmitico),

– per il 18,33% acidi grassi monoinsaturi sotto forma di acido palmitoleico e, soprattutto, di acido oleico, presente anche nell’olio extravergine di oliva, perciò qualificato nel 2018 da FDA (USA) come utile a ridurre il rischio di malattie coronariche (7),

– per l’1,45% da acidi grassi polinsaturi (sotto forma di acido linoleico e, in minori quantità, acido alfa-linolenico e acido arachidonico),

  • 18 mg di vitamina C,
  • 14 μg di vitamina A,
  • 6,4 mg di vitamina E,
  • 450 mg di potassio, più che nelle banane. (8)

4.1) Quando evitare il consumo di avocado

Benefico, anche se un po’ calorico (238 kcal per 100g), l’avocado è tuttavia sconsigliato in caso di particolari trattamenti farmacologici o allergie. Il portentoso frutto può infatti:

– ridurre l’effetto anticoagulante del farmaco warfarin (nome commerciale Coumadin)

– scatenare una reazione in individui allergici a lattice, banane, meloni, pesche, castagne, pomodoro, patate e kiwi. (9)

5) Dal guacamole ai cosmetici

Il successo dell’avocado tra i consumatori è testimoniato dal suo impiego in ogni settore:

– il frutto fresco viene consumato tal quale, aggiunto nelle insalate o spalmato sul pane, oltreché per preparare la salsa guacamole,
– l’olio estratto dalla polpa (Avo olio) viene utilizzato come altri oli vegetali, nonché impiegato nella produzione di cosmetici (shampoo, creme, lozioni etc.), in quanto idratante e nutriente,
– un recente studio (Tinebra et al., 2023) propone l’essiccazione e disidratazione della polpa e la produzione di farina di avocado delle cultivar Hass e Fuerte. La farina di avocado ricca di acidi grassi salutari può essere impiegata come ingrediente alternativo in una varietà di preparazioni alimentari, arricchendone il valore nutrizionale. (10)

Marta Strinati e Gabriele Sapienza

Note

(1) Dario Dongo, Marta Strinati. Consumi alimentari in Italia, il rapporto di Immagino 2019. GIFT (Great Italian Food Trade). 3.7.20

(2) The avocados of wrath. Grain 4.5.23 https://grain.org/e/6985#_edn36

(3) Bhore, Subhash & Salgado, Daniela & Houssari, Amina & Zelaya, Angela & Yang, Ru & Chen, Zixin & Deeya, Sarah & Sens, Sheila & Schumann, Margherita & Zhang, Zihan & Eltantawy, and. (2021). The Avocado (Persea americana Mill.): A Review and Sustainability Perspectives. DOI:10.20944/preprints202112.0523.v1

(4) Marta Strinati. Frutti tropicali Made in Italy, è boom. GIFT (Great Italian Food Trade). 19.8.19

(5) Frutta tropicale sempre più presente nelle abitudini di acquisto degli Italiani. 7.12.23. Ismea https://www.ismeamercati.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/12867

(6) F. Calabrese, M. Azzena, F. Barone, G. Continella, R. D’Ascanio, P. Deidda, A. De Michele, O. Insero, B. Mincione, G. La Rosa, S. Martelli, F. Monastra, G. Ondradu, M. Pala, M. Poiana, A. Rotundo, G. Russo, G. Terranova, A. Testoni. Research on Avocado in Italy. Project “Tropical and Subtropical fruit trees species” Proceedings of The World Avocado Congress III, 1995 pp. 457 – 460 Publication n. 611 http://209.143.153.251/WAC3/wac3_p457.pdf

(7) Dario Dongo. Acido oleico e prevenzione malattie coronariche, via libera in USA. GIFT (Great Italian Food Trade), 2.12.18

(8) Tabella di composizione degli alimenti. Avocado fresco. Crea. https://www.alimentinutrizione.it/tabelle-nutrizionali/007490

(9) Avocado. Enciclopedia IRCCS Humanitas https://www.humanitas.it/enciclopedia/alimenti/frutta/avocado/

(10) Ilenia Tinebra, Roberta Passafiume, Alessandra Culmone, Pasquale Roppolo, Alessandro Ruggeri, Raimondo Gaglio, Nicola Francesca, Eristanna Palazzolo, Vita Di Stefano, Vittorio Farina. Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali – Università degli Studi di Palermo, Farina di avocado: un nuovo prodotto ottenibile dai frutti di scarto. XIV Giornate Scientifiche SOI 73 https://www.gssoi2023.it/wp-content/uploads/2023/06/Acta-Italus-Hortus-28.pdf#page=125

Marta Strinati
+ posts

Giornalista professionista dal gennaio 1995, ha lavorato per quotidiani (Il Messaggero, Paese Sera, La Stampa) e periodici (NumeroUno, Il Salvagente). Autrice di inchieste giornalistiche sul food, ha pubblicato il volume "Leggere le etichette per sapere cosa mangiamo".

Trainee Assistant Researcher | Website | + posts

Laureato in Agraria, con esperienza in agricoltura sostenibile e permacultura, laboratorio e monitoraggio ecologico.

Articoli correlati

Articoli recenti

Commenti recenti

Translate »