Sicurezza

Carni e salumi falsi, maxi sequestro dei RAC a Bolzano

Carni e salumi falsi, maxi sequestro dei RAC a Bolzano

Carne austriaca con false etichette di ‘Origine Italia’, salumi di origine ignota, falsi Speck IGP. La galleria degli orrori. Il 12.3.19 il Reparto Tutela Agroalimentare Carabinieri (RAC)di Parma sgomina i traffici illeciti, sequestrando varie  tonnellate di alimenti contraffatti.

Falsa ‘Origine Italia’ su carni e salumi

La prima serie di sequestri dei RAC riguarda tre partite di prodotti con false indicazioni di ‘Origine Italia’, ovvero di provenienza ignota. Almeno 170mila euro il valore delle merci sequestrate:

– carne suina austriaca etichettata con ‘Origine Italia’. Le 5.040 confezioni di carré di maiale sono state sequestrate assieme a 182.323 etichette tricolore, a riprova della preordinazione di un progetto criminale di ben altra ampiezza. I militari del Reparto per la Tutela Agroalimentare hanno però bloccato all’istante il traffico illegale,

– semilavorati di origine ignota. Oltre 4 tonnellate di derivati di carni destinati a produrre würstel, tuttavia privi della documentazione necessaria a garantirne la rintracciabilità e dunque la sicurezza alimentare,

– falso Sudtiroler Speck Alto Adige IGP’Quasi 9 ton di pancetta e carré in 60mila confezioni sono state sequestrate assieme a un milione e mezzo (!) di etichette false. Ancora una volta i RAC sventano sul nascere una colossale frode a danno del patrimonio di Indicazioni Geografiche (DOP, IGP, STG) che vede l’Italia svettare in Europa.

I soggetti responsabili ‘sono stati denunciati per concorso in vendita di prodotti industriali con segni mendaci, in relazione all’art. 4, comma 49, legge 350/2003, Tutela del Made in Italy‘. È ora il turno della Procura della Repubblica, che dovrà anche affermare la responsabilità amministrativa delle società coinvolte. Sono state frattanto inflitte 29.500 euro di sanzioni amministrative, anche per la violazione di disciplinare di produzione e piano di autocontrollo del marchio ‘Sudtiroler Speck Alto Adige IGP‘.

Origine ignota

Un’altra operazione si è conclusa col sequestro di 7 ton di salumi, insaccati e speck Igp d’origine ignota. I carabinieri del RAC di Parma hanno intercettato partite di alimenti a base di carne privi dei requisiti indispensabili a rintracciarne la provenienza e garantirne la sicurezza.

Il Comando Carabinieri per la Tutela Agroalimentare provvede il sequestro di varie referenze:

– ‘Sudtiroler Speck Altoadige IGP, 3.788 confezioni per complessivi 490 kg. Merce priva dei doverosi riferimenti al lotto di produzione,

– tranci di carni e prodotti carnei lavorati, 6,2 tonnellate per un valore di 50 mila euro. Un’intera partita di origine ignota, priva di rintracciabilità, avviata a distruzione,

– salumi e insaccati misti, quali bresaola, pancetta, speck, salame e fesa, per complessivi 127 kg. Ancora una volta, difetto degli elementi indispensabili a risalire alle filiere di provenienza delle carni.

Le tre imprese coinvolte hanno subito il sequestro di 6.837 kg di derrate e l’applicazione di sanzioni amministrative pecuniarie per l’importo complessivo di 7 mila euro. L’operazione è stata condotta dai Carabinieri del RAC di Parma in collaborazione con l’Arma territoriale e le ASL competenti.

Marta Strinati e Dario Dongo

Informazioni sull'autore

Aggiungi commento

Clicca qui per scrivere un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.