Pizza

Pizza e fichi, delizia tipica romana

Pizza e fichi, delizia tipica romana

Pizza e fichi. La merenda tipica romana di metà mattina anticamente era una soluzione molto economica per placare la fame. Oggi, arricchita di prosciutto crudo, è un delizioso pasto estivo, che fornisce circa 500 calorie a porzione.

Il giusto mix di pizza e fichi

Nella ricetta originale, pizza e fichi si otteneva semplicemente abbinando un pezzo di pane o focaccia con i fichi offerti dagli alberi tra luglio e settembre. Oggi la ricetta si è fatta più ricercata. Prevede rigorosamente l’impiego di pizza bianca da forno – alla romana – condita solo con olio extravergine di oliva e sale (in grani grossi anche sulla superficie). Per l’altro ingrediente essenziale, i fichi, va bene sia la varietà chiara che quella scura. Una sola accortezza merita attenzione: scegliere frutti maturi, zuccherini e morbidi.

Pizza e fichi. E prosciutto crudo

A completare la prelibatezza ormai è uso comune aggiungere del prosciutto crudo, il cui sapore salato si sposa egregiamente con la dolcezza dei frutti. Volendo scegliere tra le migliori tipicità italiane, l’ideale è un buon prosciutto di Parma, saporito e asciutto (al contrario, il prosciutto di San Daniele risulterebbe troppo dolce).

La composizione tradizionale

Per comporre la vera pizza e fichi si procede così. Aperta la pizza “a libretto” si stendono i fichi aperti. Se i frutti provengono da un albero non trattato (da agricultura biologica o da uno dei tanti alberi che impreziosiscono i giardini privati nel Lazio) si può lasciare la buccia, tenera e impercettibile al gusto. In caso contrario, conviene spellarli. A completamento dell’opera, basta stendere un paio di fette di prosciutto fino a coprire il letto di fichi, chiudere la pizza e premerla leggermente.

Un gusto straordinario (ma non dietetico)

Gustare una pizza e fichi ben fatta è un’esperienza indimenticabile. Per non eccedere con le dosi sarà utile ricordare che un etto di pizza bianca vale circa 300 calorie, altre 47 sono da imputare a 100 grammi di fichi e ben 268 a 100 g di prosciutto di Parma. (1)

Note

(1) Vedi le tabelle di composizione degli alimenti nella banca dati dell’ente Cra-Nut