Mercati

Canapa nei cosmetici, via libera da Bruxelles al CBD naturale

Canapa nei cosmetici, via libera da Bruxelles al CBD naturale

La Commissione europea ha finalmente reintrodotto il CBD naturale nel registro degli ingredienti cosmetici ammessi in UE (CosIng).

Un atto doveroso, dopo la sentenza 19.11.20 della Corte di Giustizia UE e la presa di posizione della UN Commission on Narcotic Drugs a favore del cannabidiolo, il 2.12.20 (1,2).

CBD naturale nei cosmetici, via libera da Bruxelles

Cannabidiolo (CBD) (Cannabidiolo – derivato da estratto o tintura o resina di cannabis)’ è la nuova voce introdotta nel registro CosIng. Una indicazione che va ad aggiungersi alla precedente, ‘Cannabidiolo – prodotto sinteticamente’. (3) Il CBD naturale viene così definitivamente ammesso quale ingrediente dei cosmetici prodotti o comunque immessi nel mercato unico europeo.

La banca dati CosIng non ha un valore legale formale. Essa tuttavia rappresenta un atto di indirizzo dell’Esecutivo europeo, in vista della piena armonizzazione del mercato interno nel settore della cosmetica. Gli Stati membri non possono comunque adottare misure restrittive sul CBD, alla luce della sentenza 19.11.20 della Corte di Giustizia. (1) La cui interpretazione ufficiale ha invece valore vincolante.

CBD naturale, la giostra di Bruxelles

Il CBD naturale, come si è visto, è stato per anni al centro della giostra di Bruxelles. La Commissione europea ha tentato a più riprese di impedirne l’impiego in entrambi i settori alimentare e cosmetico. Con una serie di atti del tutto privi di alcuna motivazione, salvo rispondere ai contrapposti interessi di Big Pharma:

– il 12.3.19 la DG Grow ha inserito CBD e olio di semi di canapa nella lista delle sostanze vietate del registro CosIng, (4)

– il 22.3.19 la stessa DG Grow della Commissione europea, anche a seguito di nostre vivaci critiche, ha riammesso i citati ingredienti nel registro ‘CosIng’, (5)

– il 26.4.19 la Commissione europea ha vietato l’utilizzo del CBD naturale nei prodotti cosmetici, in quanto ‘preparato come estratto, tintura o resina di cannabis’. Ammettendo invece la corrispondente matrice di derivazione sintetica. (6)

Quali diritti per gli operatori?

Gli operatori della filiera della Cannabis Sativa L., a partire dalla produzione agricola primaria, hanno subito gravi danni a causa della giostra di Bruxelles. Gli immotivati e improvvisi divieti all’utilizzo del CBD hanno fatto crollare gli ordini del derivato della canapa con il maggiore valore aggiunto, vanificando investimenti cospicui sulle sue coltivazione in UE. In spregio al principio del legittimo affidamento degli amministrati nella certezza del diritto. (7)

‘Il principio della tutela del legittimo affidamento può essere fatto valere dall’operatore economico nel quale un’istituzione abbia fatto sorgere fondate aspettative’ (8).

È ora che gli operatori travolti dalla giostra brussellese si facciano sentire, anche attraverso azioni di risarcimento dei danni subiti.

Dario Dongo e Giulia Torre

Note

(1) Dario Dongo. CBD naturale, la Corte di Giustizia UE dichiara illegittimi i divieti ingiustificati. Nuovi orizzonti. GIFT (Great Italian Food Trade). 21.11.20, https://www.greatitalianfoodtrade.it/progresso/cbd-naturale-la-corte-di-giustizia-ue-dichiara-illegittimi-i-divieti-ingiustificati-nuovi-orizzonti

(2) Dario Dongo, Silvia Giordanengo. Cannabis Sativa, CBD. Via libera da ONU e Commissione europea. GIFT (Great Italian Food Trade). 7.12.20, https://www.greatitalianfoodtrade.it/progresso/cannabis-sativa-cbd-via-libera-da-onu-e-commissione-europea

(3) V. https://ec.europa.eu/growth/tools-databases/cosing/index.cfm?fuseaction=search.details_v2&id=96287  e https://ec.europa.eu/growth/tools-databases/cosing/index.cfm?fuseaction=search.details_v2&id=93486

(4) Dario Dongo. Canapa alimentare e cosmetica, puzza di bruciato a Bruxelles. GIFT (Great Italian Food Trade). 12.03.19, https://www.greatitalianfoodtrade.it/mercati/canapa-alimentare-e-cosmetica-puzza-di-bruciato-a-bruxelles

(5) Dario Dongo. Canapa nei cosmetici, la Commissione fa marcia indietro dopo la nostra denuncia. GIFT (Great Italian Food Trade) 22.03.19, https://www.greatitalianfoodtrade.it/consum-attori/canapa-nei-cosmetici-la-commissione-fa-marcia-indietro-dopo-la-nostra-denuncia

(6) Dario Dongo. CBD, canapa alimentare e cosmesi. ‘Big Pharma’ contro tutti. GIFT (Great Italian Food Trade). 1.5.19, https://www.greatitalianfoodtrade.it/consum-attori/cbd-canapa-alimentare-e-cosmesi-big-pharma-contro-tutti

(7) European Court of Justice (ECJ). Causa C-459/02, Willy Gerekens e Association agricole pour la promotion de la commercialisation laitière Procola vs. Gran Ducato di Lussemburgo. Sentenza 15.7.04, punto 28, su http://curia.europa.eu/juris/showPdf.jsf;jsessionid=3AA2648BA80BAF6E2EE70292C760E042?text=&docid=49422&pageIndex=0&doclang=IT&mode=lst&dir=&occ=first&part=1&cid=3048622

(8) European Court of Justice (ECJ). Causa C-22/94, The Irish Farmers Association e altri contro Minister for Agriculture, Food and Forestry, Ireland e Attorney General. Sentenza 15.4.97, punto 25, su https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=CELEX%3A61994CJ0022&qid=1612228198635

Informazioni sull'autore