Consum-attori

Fermare la #toxicalliance con le lobby di pesticidi e sementi. Lettera di PAN alla FAO

Fermare la #toxicalliance con le lobby di pesticidi e sementi. Lettera di PAN alla FAO

PAN (Pesticides Action Network) segnala la recente sigla di una lettera di intenti – tra la FAO (Food and Agriculture Organization) e CropLife International, l’organizzazione dei colossi globali di pesticidi e sementi (1,2) – che potrebbe dare vita a una #toxicalliance.

Più di 350 organizzazioni da 63 Paesi – in rappresentanza di agricoltori e allevatori, lavoratori agricoli, diritti umani e dell’ambiente – oltre a 250 scienziati e ricercatori hanno già esposto gravi perplessità, ricevendo tuttavia un riscontro insoddisfacente.

Si propone oggi a ogni lettore di voler aggiungere il proprio nome a una lettera collettiva, indirizzata al direttore generale FAO prof. Qu Dongyu. Affinché ogni ipotesi di sinergia tra l’agenzia ONU e l’industria degli agrotossici venga messa da parte una volta per tutte. Ecco perché.

Agroecologia e diritti dei contadini

L’agroecologia è stata indicata da FAO, nel 2019, come il modello da seguire per innovare i sistemi alimentari nella direzione dello sviluppo sostenibile. All’insegna della biodiversità di flora e fauna, la tutela dell’ambiente (suolo, acqua, aria), la protezione della salute pubblica. (3)

I diritti dei contadini e delle comunità rurali, a loro volta, sono stati considerati dal Committee for Food Security della FAO e in apposita dichiarazione ONU (4,5). La loro attuazione postula la disponibilità dei mezzi di produzione – a partire dai semi – e l’indipendenza dalla compulsione d’impiego dei prodotti agrochimici.

Interessi contrapposti

Gli interessi di Big Ag, nelle economie di mercato, non possono evidentemente coincidere con quelli della collettività. Ricavarne il massimo profitto piuttosto, stimolando al massimo la dipendenza degli agricoltori dagli agrotossici a cui solo gli OGM vecchi e nuovi possono resistere.

La crisi dei sistemi agricoli fondati sull’agrochimica è stata dimostrata in USA, (6) sebbene le Corporation ne abbiano provato a mascherare l’evidenza con ripetute frodi scientifiche (7,8). Anche attraverso la stessa CropLife International, come si è visto nel caso dei neonicotinoidi. (9) Ma la stessa strategia viene ora condotta in altri Paesi, come il Brasile e l’Argentina.

La privativa dei diritti sulle risorse genetiche – portata avanti da Big Ag attraverso UPOV (The International Union for the Protection of New Varieties of Plants) – nell’ambito degli accordi di libero scambio (Free Trade Agreements, FTA) – muove altresì in direzione opposta alle istanze dei movimenti contadini e della sovranità alimentare. (10)

Fermare la #toxicalliance. Lettera di PAN alla FAO

La lettera di PAN al direttore generale della FAO, che ciascuno di noi può sottoscrivere a questo link, recita quanto segue.

Egregio Direttore Generale Qu Dongyu,

Le scriviamo per esprimere la nostra grave preoccupazione in merito al piano di rafforzare i legami ufficiali con CropLife International. La invitiamo fortemente a riconsiderare questa alleanza.

Questa collaborazione con CropLife, un’associazione di società che producono e promuovono pericolosi pesticidi, mina direttamente la priorità della FAO di ridurre al minimo i danni dell’uso di pesticidi chimici in tutto il mondo. La dipendenza da pesticidi pericolosi mina il diritto ad un’alimentazione adeguata e alla salute per le generazioni presenti e future. Più di un terzo delle vendite delle aziende associate a CropLife sono pesticidi altamente pericolosi che pongono i massimi livelli di rischio per la salute o l’ambiente.

Stime recenti mostrano che ci sono 385 milioni di casi di avvelenamento acuto da pesticidi ogni anno, rispetto ai 25 milioni di casi stimati nel 1990. Ciò significa che circa il 44% degli agricoltori e dei lavoratori agricoli di tutto il mondo sono avvelenati ogni anno da un’industria dominata dai membri di CropLife. I pesticidi prodotti dalle aziende associate a CropLife decimano le popolazioni di insetti impollinatori e stanno distruggendo la biodiversità e gli ecosistemi già fragili.’

Distonia

L’unico scopo di CropLife è quello di sostenere l’uso dei prodotti dei suoi membri – sia soluzioni chimiche antiquate che semi geneticamente modificati – i quali vincolano gli agricoltori a un uso sempre crescente di pesticidi, insieme a semi brevettati che hanno sistematicamente minato i diritti e il benessere della maggioranza dei produttori di cibo del mondo.

Una partnership con CropLife rappresenta una perpetuazione di questo sistema profondamente ingiusto e insostenibile. Sminuisce il sostegno critico – e urgentemente necessario – della vostra agenzia all’agroecologia, che la stessa FAO nota “può sostenere la produzione di cibo, la sicurezza alimentare e la nutrizione, mentre ripristina i servizi ecosistemici e la biodiversità che sono essenziali per un’agricoltura sostenibile’.

Conclusioni provvisorie

La esortiamo vivamente’ – conclude la lettera di Pesticides Action Network – ‘a continuare a sostenere la transizione verso l’agroecologia guidata dalle persone, e a interrompere questa alleanza profondamente inappropriata con un’industria che pone gli interessi del profitto al di sopra di quelli del benessere pubblico e del pianeta.’

Dario Dongo

Note

(1) Dario Dongo. Sementi, i 4 padroni del mondo. GIFT (Great Italian Food Trade). 14.1.19, https://www.greatitalianfoodtrade.it/idee/sementi-i-4-padroni-del-mondo

(2) Dario Dongo. Pesticidi, siamo tutti cavie di Big 4. GIFT (Great Italian Food Trade). 23.8.19. https://www.greatitalianfoodtrade.it/consum-attori/pesticidi-siamo-tutti-cavie-di-big-4

(3) Dario Dongo, Camilla Fincardi. Agroecologia, SDGs, salvezza. Il decalogo della FAO. GIFT (Great Italian Food Trade). 12.4.20, https://www.greatitalianfoodtrade.it/progresso/agroecologia-sdgs-salvezza-il-decalogo-della-fao

(4) Dario Dongo. FAO, la Cina al comando. GIFT (Great Italian Food Trade). 27.6.19, https://www.greatitalianfoodtrade.it/progresso/fao-la-cina-al-comando

(5) Dario Dongo. Diritti dei contadini, Dichiarazione ONU. GIFT (Great Italian Food Trade). 23.11.18, https://www.greatitalianfoodtrade.it/progresso/diritti-dei-contadini-dichiarazione-onu

(6) Dario Dongo. Pesticidi, tossicità acuta nel sistema agricolo USA. Studio scientifico. GIFT (Great Italian Food Trade). 25.8.19, https://www.greatitalianfoodtrade.it/idee/pesticidi-tossicità-acuta-nel-sistema-agricolo-usa-studio-scientifico

(7) Dario Dongo. Glifosato, gli studi falsi usati da Bayer per il rinnovo dell’autorizzazione. GIFT (Great Italian Food Trade). 8.12.19, https://www.greatitalianfoodtrade.it/consum-attori/glifosato-gli-studi-falsi-usati-da-bayer-per-il-rinnovo-dell-autorizzazione

(8) Dario Dongo. Glifosato, altre frodi negli studi scientifici prodotti dalle ‘Corporation’. GIFT (Great Italian Food Trade). 16.2.20, https://www.greatitalianfoodtrade.it/sicurezza/glifosato-altre-frodi-negli-studi-scientifici-prodotti-dalle-corporation

(9) Marina De Nobili, Dario Dongo. Neonicotinoidi, inchiesta sulle lobby dei pesticidi. GIFT (Great Italian Food Trade). 7.1.20, https://www.greatitalianfoodtrade.it/sicurezza/neonicotinoidi-inchiesta-sulle-lobby-dei-pesticidi

(10) Stop UPOV global alliance. Trade deals pushing UPOV: an interactive map. Grain. 1.12.21, https://grain.org/en/article/6768-trade-deals-pushing-upov-an-interactive-map

Informazioni sull'autore