pasta

Pasta export

Pasta export

Pasta export, trionfo della produzione autentica, italiana

Pasta e export festeggiano un biennio di successo, con la crescita e il sorpasso dei già ottimi risultati del precedente anno, nei campi di export e, conseguentemente, produzione. Sull’onda di un trend positivo, le esportazioni di pasta della penisola superano i due milioni di tonnellate esportate (+ 4,2% rispetto al 2013), oltre i due miliardi di euro in valore.

Il progresso si attesta sopra il due percento di incremento annuale dal 2001 al 2014. I primi importatori sono Francia, Germania e Regno Unito, che insieme compongono il 46% del mercato internazionale. La Russia si posiziona sopra il +15%, ed è comunque da sottolineare un periodo particolarmente favorevole, con valori in aumento su tutti i mercati. Sul podio d’Europa, la pasta.

Export e crescente apprezzamento sono merito dell’eccellenza della produzione di pasta italiana, un alimento unico e rigorosamente non OGM, che affonda le sue origini in un’antica tradizione. Un prodotto sostenibile e naturale, grazie anche alla severa legge nazionale che ne impone la produzione solo a partire da semola di grano duro, acqua e sale. Pasta e export, cogliete l’attimo perfetto per incontrare nuovi sbocchi internazionali, assieme a Gift, il partner ideale per promuovere prodotti genuini e di qualità nell’intero pianeta.

Informazioni sull'autore

Aggiungi commento

Clicca qui per scrivere un commento