Olive

olive verdi

olive verdi

Olive verdi, importanza di essere acerbi

Le olive verdi vengono raccolte prima della definitiva maturazione (che le troverebbe con il colore nero-violaceo), in estate. Il raccolto “prematuro” non ha una precisa configurazione geografica, si preferiscono alcuni determinati tipi di olive, tra cui le varietà “Nocellara“, “Ascolane tenere” o “belle di cerignola“.

Olive verdi in salamoia, “schiacciate” (sotto sale o aceto) sono tipi di ricette molto conosciute, nate in Sicilia e Calabria e diffuse in tutta Italia, con le quali si usa degustare un aperitivo, oppure decorare un antipasto (quello toscano, ad esempio, le presenta assieme agli affettati). Le troviamo in salamoia o al naturale a fare da protagonista sui banchi dei forni, per impreziosire schiacciata e pizza, ma anche come ingrediente primario di piatti di carne (manzo con olive, coniglio ripieno).

Calorie e olive verdi vanno d’accordo: queste, infatti, presentano una quantità di lipidi ben tre volte inferiore rispetto alle olive nere. Per il loro minore apporto di calorie sono inserite di frequente ad insaporire insalate estive e preparazioni fredde. L’oliva, in generale, è un alimento ottimo da inserire in una dieta varia ed equilibrata, nell’ambito di uno stile di vita salutare. Contiene polifenoli e sali minerali e grassi monoinsaturi.

Informazioni sull'autore

Aggiungi commento

Clicca qui per scrivere un commento