tipi di miele

miele millefiori

miele millefiori

Miele millefiori storia, tipi di produzione

Il miele millefiori è uno tra quelli maggiormente comuni e rinomati, non avendo, a differenza di altri tipi di miele, una indicazione di origine specifica. Il millefiori è, infatti, “poliflora”, cioè realizzato con il naturale mix di pollini delle piante del territorio. Ed è proprio questa ricchezza varietale ad aggiungere valore nell’eccellenza del panorama italiano tutto.

Il miele millefiori viene prodotto in tutte le regioni della penisola italiana. Le sue proprietà organolettiche di conseguenza variano a seconda della flora incontrata dalle api. Lo stesso colore può presentare caratteristiche gradazioni, in relazione ai diversi habitat.

Il millefiori è definibile come il miele italiano preferito per antonomasia, sempre presente sulle tavole e in dispensa, anche per l’utilizzo in cucina e nelle ricette di dolci. È consigliato all’interno dell’alimentazione dei bambini e giovani in crescita, e più in generale per il trattamento del cavo orale in caso di tosse, grazie alla sua azione decongestionante. Tra i differenti tipi di produzioni di miele millefiori, molto celebre e caratteristica, è quella dei Monti Iblei, nota in Sicilia fin dai tempi di Virgilio, dalla colorazione leggermente ambrata che tende al ruggine, con un vago e piacevole, aroma di aceto, agrodolce.

Informazioni sull'autore

Aggiungi commento

Clicca qui per scrivere un commento