liquori

Vermouth

Vermouth

Vermouth Torino da bere

Vermouth e Torino. Due parole che si uniscono in un solo simbolico cammino degustativo. La leggenda e la tradizione narrano di una presenza già affermata del vermouth nei tempi degli antichi romani, tuttavia il Vermouth Rosso così come lo conosciamo oggi nasce nel 1786 con la magistrale opera di Antonio Benedetto Carpano, che lo lanciò da Torino raggiungendo poi ogni angolo del globo.

Il Vermouth (chiamato anche vermut, entrambe le diciture sono accettate dalla linguistica italiana) ha conosciuto una rapida ascesa e successo grazie al suo gusto rotondo e piacevole, adatto ad un aperitivo, alla composizione di cocktail ed a una piccola pausa dopocena, ma anche a causa della sua intrinseca semplicità di produzione.

Il vermouth è un vino speciale aromatizzato e non un liquore, si ottiene da una base (solitamente vini nazionali, con alta percentuale di uve trebbiano), addizionata di infusi di erbe aromatiche e spezie. Tra queste le più utilizzate sono: genziana, vaniglia, finocchio, assenzio, maggiorana, melissa, timo, salvia, zafferano, chiodi di garofano e luppolo. Per ottenere il colore rosso di alcuni vermouth viene aggiunto caramello.

I regolamenti prevedono una gradazione alcolica non inferiore ai 14,5 gradi e non superiore ai 21 (minimo di 18 se consideriamo il vermut secco, o dry).

Informazioni sull'autore

Aggiungi commento

Clicca qui per scrivere un commento