Idee

Per puntare alla leadership

Per puntare alla leadership

L’Italia, scrive Il Fatto Alimentare, ha come obbiettivo la leadership qualitativa nel mondo dell’olio d’oliva, e fissa, per le proprie produzioni, regole più stringenti rispetto a quelle dell’Unione europea. I due provvedimenti che verranno varati, riguardano l’esame organolettico e i limiti abbassati per gli alchil esteri.
La Camera dei Deputati li ha voluti inserire con urgenza nel decreto sviluppo, anticipando così l’iter già avviato, con il disegno di legge Mongiello, al Senato.
Dopo le inchieste giornalistiche, polemiche e gli scandali sul mondo oleario italiano che si sono susseguiti negli ultimi mesi, il nostro Paese non ha intenzione di abdicare al suo ruolo di difensre della qualità, anche in previsione delle prossime battaglie per l’olio d’oliva.
Nella primavera prossima è prevista una riunione del Codex Alimentarius, massima autorità nella regolamentazione alimentare internazionale, che dovrebbe ridefinire regole, parametri e limiti per l’olio d’oliva di qualità.