confettura

confettura di fichi

marmellata-fichi

Confettura di fichi, diversificati tipi

La confettura di fichi rappresenta una delle tradizioni più tipiche del Sud Italia, tra i tipi di confettura italiana maggiormente antichi. Basta pensare che in Puglia da sempre si ottiene una confettura extra lasciando i fichi a seccare al sole ricoperti di zucchero e che proprio nel Salento esiste la maggiore piantagione biologica a livello planetario. Il territorio pugliese ha molto a cuore la coltivazione di questo albero, allo stesso modo di Campania (che presenta una varietà tipica nel Cilento) e Sicilia. Il Belpaese è in prima fila per quanto riguarda la coltura di fichi con il minore utilizzo possibile di fitofarmaci.

Nella Trinacria questo ingrediente caratterizza una parte della produzione dolciaria, andando ad affiancare prodotti comuni come la crostata, con ricette autentiche. Esemplare il caso dei buccellati di fichi, biscotti ripieni di confettura di fico, mandorle e uvetta, decorati con glassa.

Potremo dire che non esista una sola conserva fatta con questi frutti, ma molti tipi, visto che molte località producono piccoli gioielli accompagnando la frutta con noci, pinoli o, addirittura, vini (Barolo, ad esempio). La sua versione più originale italiana viene accompagnata a formaggi erborinati o piccanti, ma anche a caprini freschi e stagionati.

Informazioni sull'autore

GIFT

GIFT

Aggiungi commento

Clicca qui per scrivere un commento