Idee

Federconsorzi 2 e CAI Real Estate, i tesori immobiliari dei Consorzi Agrari

Federconsorzi 2 e CAI Real Estate, i tesori immobiliari dei Consorzi Agrari

I tesori immobiliari dei Consorzi Agrari, nell’operazione ‘Federconsorzi 2’ alias Consorzi Agrari d’Italia o CAI SpA, confluiscono nella CAI Real Estate S.r.l.

Il patrimonio collettivo degli agricoltori e allevatori italiani, ancora una volta, viene gestito dal cerchio magico di Coldiretti attraverso una società per azioni. (1)

Ai soliti noti si aggiunge il nome di Carlo De Benedetti, storico protagonista del capitalismo finanziario e l’editoria in Italia, in mezzo secolo di luci e ombre. (2)

CAI Real Estate Srl, la holding immobiliare

CAI Real Estate, CAI RE Srl è stata costituita il 18.5.20 a Palazzo Rospigliosi, con un capitale iniziale di € 248.385, dalla Società Consortile Consorzi Agrari, SCCA p.a. La stessa società che ha fondato Consorzi Agrari d’Italia, CAI SpA alias Federconsorzi 2. (3) Gli obiettivi statutari CAI RA Srl sono:

– compravendere, gestire o affittare beni immobili, terreni, fabbricati, aziende commerciali e agricole, lottizzare terreni per la realizzazione di complessi immobiliari. Trasformare terreni agricoli incolti, costruire, manutenere ristrutturare fabbricati civili, industriali, rurali, turistici e di ogni altro. Costruire e gestire porticcioli turistici e impianti sportivi, nonché commercializzare prodotti per l’edilizia,

– erogare attività di ‘service’ sui beni del patrimonio edilizio pubblico e privato. Gestione ordinaria e straordinaria degli immobili, nonché fornitura di beni e servizi accessori. In caso di cartolarizzazione di beni immobili, CAI Real Estate Srl offre poi la gestione degli immobili e dei contratti connessi, compresa la gestione delle vendite.

CAI Real Estate Srl, i tesori immobiliari degli agricoltori

Il 27.7.20 l’assemblea di CAI Real Estate Srl aveva deliberato un significativo aumento del capitale sociale, da € 248.385 a € 68.215.38. Grazie all’ingresso di nuovi soci, anzitutto i quattro Consorzi Agrari che hanno conferito i propri rami d’azienda e denari:

– Tirreno, 44,07% (€ 30,069 milioni)

– Emilia, 20,91% (€ 14,263 mln),

– Adriatico, 13,63% (€ 9,3 mln),

– Centro Sud, 2,7% (€ 1,835 mln).

Gli altri soci sono Agricorporatefinance S.r.l. – la nuova portaerei del cerchio magico di Coldiretti, che ha investito in CAI RE S.r.l. € 4,5 milioni – nonché Romed S.p.A. e Ipi S.p.a., con € 4 milioni ciascuna. La quota di Ipi è gravata da pegno a favore di Intesa Sanpaolo S.p.A.

CAI Real Estate Srl, i soldi degli agricoltori e gli interessi degli altri soci

Il patrimonio di CAI Real Estate Srl è stato quindi arricchito dai quattro Consorzi Agrari, con la sottoscrizione di azioni in denaro per circa € 300mila e l’apporto delle liquidità che giacevano sui loro conti correnti. I citati Consorzi si sono così ‘riorganizzati’, con un’operazione che va ben oltre una semplice partecipazione a una società per azioni. Al dichiarato scopo di ‘una razionalizzazione delle proprie attività operative di gestione e valorizzazione immobiliare per conseguire risorse da destinare ai propri fini mutualistici’.

Gli interessi e le missioni strategiche dei soci esterni ai Consorzi Agrari – che attualmente detengono il 18% circa delle azioni di CAI Real Estate Srl – si evincono dalle rispettive registrazioni camerali, a seguire.

AgriCorporateFinance S.r.l.

Agricorporatefinance S.r.l. è stata costituita il 18.5.20 con un capitale sociale di 8 milioni di euro. Ha sede a Palazzo Rospigliosi e si prefigge di ‘contribuire all’innovazione a al miglioramento delle aziende che operano in qualsivoglia settore produttivo’.

Azionista di maggioranza è CAI SpA, alias Federconsorzi 2, con il 76,2% delle quote (€ 6,1 milioni). Vi partecipano poi 45 Srl a marchio ‘Impresa verde’ (registrato da Edizioni Tellus S.r.l., a Palazzo Rospigliosi), le quali offrono servizi nel settore tecnico e fiscale agli agricoltori. Presidente Gianluca Lelli, responsabile area economica di Coldiretti.

Federico Vecchioni è legale rappresentante di CAI RE Srl. La sua Elfe S.r.l. ‘familiare’ ne ha la vice-presidenza, oltre a essere consigliere delegato di CAI SpA (con superbonus di 1,5% sul valore delle operazioni di finanza straordinaria). (1)

Romed S.p.A., alias Carlo De Benedetti

Romed S.p.A., costituita a Torino il 14.11.85, è la holding di Carlo De Benedetti. Il quale vi partecipa attraverso la Romed International S.p.A. di cui è unico socio, oltreché direttamente (con il 12% delle azioni.

La holding di Carlo De Benedetti ha per oggetto le assunzioni di partecipazioni in altre società, il loro finanziamento e coordinamento tecnico, la compravendita di azioni, obbligazioni e altri strumenti finanziari. E più in generale attività industriali, commerciali, finanziarie, mobiliari e immobiliari, etc.

IPI S.p.A.

IPI S.p.A., capitale sociale € 82,078 milioni, è stata costituita il 14.10.80 per ‘acquisto, locazione e vendita di beni immobili propri con esclusione delle attività di intermediazione’. Dal 21.12.01 presta altresì ‘servizi di consulenza, gestione e valutazione’.

Vittorio Moscatelli, già amministratore con Carlo De Benedetti di IPI S.p.A., è oggi amministratore delegato di Romed International S.p.A. e amministratore delegato di CAI Real Estate S.r.l. Presidente di IPI S.p.A. è invece Massimo Segre, che è anche procuratore di Romed S.p.a.

Sliding doors

Il tesoro collettivo degli agricoltori e allevatori italiani viene gestito da un gruppo ristretto di individui i cui nomi ricorrono nelle meste vicende già descritte in precedenti articoli. Tra sliding doors e conflitti d’interessi si aggiungono alla scenografia Nani Luigi, che è presidente del collegio sindacale di CAI SpA e sindaco di IPI SpA, ma anche presidente del CdA di Romed S.p.A. Davide Festa, sindaco di CAI Real Estate dal 2.9.20, è stato Amministratore Unico di CAI fino al 14.9.20.

In via Valeggio 41 a Torino, presso lo studio Segre, hanno sede Romed SpA – la cassaforte di Carlo De Benedetti (4) – ma anche, combinazione, Elfe S.r.l. ed EF società semplice di Federico Vecchioni e famiglia. Nonché la Arum SpA tra i cui soci storici figurano Federico Vecchioni, Ettore Prandini (presidente di Coldiretti), Lucia Liturri moglie di Vincenzo Gesmundo (segretario di Coldiretti), Claudio Costamagna (che alla guida di CDP Equity SpA finanziò CAI SpA). (3)

E il mutualismo? #VanghePulite

Dario Dongo

Note

(1) Dario Dongo. Federconsorzi 2 alias CAI SpA, un po’ di chiarezza. GIFT (Great Italian Food Trade). 15.3.21,
https://www.greatitalianfoodtrade.it/idee/federconsorzi-2-alias-cai-spa-un-po-di-chiarezza
(2) Antonio Bassano. Il 14 novembre del 1934 nasce Carlo De Benedetti, poliedrico e famoso imprenditore italiano. L’Occhio. 14.11.19, https://www.occhionotizie.it/carlo-benedetti-biografia-carriera-vita-privata/
(3) Dario Dongo. CAI SpA, Federconsorzi 2. La Grande Abbuffata di Federico Vecchioni e il cerchio magico di Coldiretti. GIFT (Great Italian Food Trade). 16.2.21, https://www.greatitalianfoodtrade.it/idee/cai-spa-federconsorzi-2-la-grande-abbuffata-di-federico-vecchioni-e-il-cerchio-magico-di-coldiretti
(4) Laura Galvagni. Romed: la cassa, i debiti e gli asset al servizio del blitz. Il Sole 24 Ore. 16.10.19, https://www.ilsole24ore.com/art/romed-cassa-debiti-e-asset-servizio-blitz-ACuotEs

Informazioni sull'autore