riso

tipi di riso

tipi-riso

Tipi di riso abbinamenti alle ricette

Ben 120 tipi di riso sono prodotti in Italia, diversificati per dimensione dei chicchi, forma, contenuto e ricette abbinate. La produzione del Belpaese, chiamato non a caso “risaia d’Europa” riguarda, in realtà, per l’80% una dozzina di varietà, di cui molto famosi e amati dagli italiani sono Arborio e il premiato da ricette e chef Carnaroli.

Usiamo dividere quei tipi di risi peculiari della penisola nella classificazione: “originario“, “semifino” (Rosa Marchetti, Padano, Vialone Nano), “fino” (Ribe, Sant’Andrea), “superfino” (Carnaroli, Roma, Arborio, Baldo). Alcuni tipi di specie vengono messe in commercio senza subire raffinamento e sbiancatura, ottenendo quello “integrale” (ma anche il “venere”, dal colore nero, commercializzato con la dicitura di semi-integrale).

Le regioni interessate alla produzione sono: Piemonte, Lombardia, Veneto e l’intera area della Pianura Padana, ricca di terreni umidi e morbidi. Da qui derivano molte popolari ricette regionali (risotto di zucca, allo zafferano, al radicchio rosso di Treviso e altre ancora). I superfini si abbinano ai risotti, per le insalate fredde si usa scegliere le tipologie gelatinizzate (parboiled) e per tradizionali tipi differenti di zuppe sono preferibili le produzioni integrali.

Informazioni sull'autore

GIFT

GIFT

Aggiungi commento

Clicca qui per scrivere un commento