Vino rosso

Cirò

Cirò

Cirò, il vino rosso più antico al mondo

Il Cirò vino è indubbiamente il vino rosso calabrese maggiormente conosciuto e apprezzato in Italia e all’estero. “Figlio del sole e dell’argilla”, il Cirò, deve le sue peculiari caratteristiche a vigneti carezzati dai venti di scirocco e tramontana, ai terreni del Cirotano che gli conferiscono struttura ed eleganza e alle notevoli escursioni termiche che consentono ai grappoli di maturare lentamente, raggiungendo il pieno sviluppo degli aromi e del gusto.

Il Cirò Rosso Doc presenta un colore rosso rubino luminoso e trasparente; ha un bouquet elegante in cui si distinguono note floreali e fruttate: rosa, ciliegia marasca, frutti rossi e spezie dolci. Al palato ha un corpo di giusto peso e una freschezza equilibrata, è intenso e morbido con un persistente finale fruttato e ammandorlato. Oggi, si produce il Cirò vino nelle tonalità del rosso, bianco e rosato. Ma il Cirò vino classico viene prodotto esclusivamente nei comuni di Cirò.

Questo vino rosso lega molto bene con ogni tipo di carne: brasati, salsicce, in umido, arrosti di carni rosse; e poi con piatti piccanti e impegnativi e con formaggi stagionati. La storia del Cirò vino risale all’VIII secolo avanti Cristo: alcuni coloni greci approdarono sul litorale di Punta Alice e fondarono Krimisa, l’attuale Cirò Marina, dove fiorì una civiltà del vino.

Informazioni sull'autore

Aggiungi commento

Clicca qui per scrivere un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.