Tè principali tipi di sapori, caratteristiche

. La bevanda più antica del mondo, preceduta dalla sola acqua, considerata in Asia fondamentale elisir di lunga vita. Esistono numerosi e differenti tipi di tè, diversificati in base alla loro origine e trattamento delle foglie, dal nobile tè verde a quello nero, dai semi-fermentati a quello freddo, fino alla piccola ed eccellente produzione di tè italiano.

Nonostante le difficoltà climatiche in Italia sono stati fatti tentativi di coltivazione della “Camelia sinensis“, di cui quello maggiormente mirato a S. Andrea di Compito (Lucca). Ogni italiano ama il tè freddo, grazie alle sue proprietá dissetanti eccellenti durante l’estate, e proprio per questo è facile riscontrarne numerose marche anche nella grande distribuzione.

Si tratta di un arbusto con foglia di piccole dimensioni e profumata, coltivato principalmente in Cina, India, Russia e Turchia. La sua ricchezza in polifenoli varia a seconda dei tipi di fermentazione imposta, restando comunque una prelibatezza ricca di fluoro, zinco, potassio, rame, ferro, vitamine (B1, B2, C, E, P) e antiossidanti. Alcuni tipi di miscele meno fermentate vantano anche un buon contenuto di manganese, ottima per i regimi dimagranti, mentre quello rosso è consigliato per l’azione purificatrice intestinale.

ta%CC%88-italiano-470x264

tè italiano

Tè italiano verde freddo. Nel tempo sono stati elaborati numerosi tentativi di coltivare tè italiano. Pavia, con le sue "camelie antiche" fece il...