Salute

Indice glicemico nella prevenzione del diabete

Indice glicemico nella prevenzione del diabete

La dieta mediterranea e un’alimentazione basata su carboidrati a basso indice glicemico riducono le probabilità di sviluppare il diabete di tipo 2. Così conclude una recente indagine condotta in Europa su un ampio gruppo di popolazione e pubblicata su Diabetologia Journal.

I ricercatori hanno analizzato i dati su oltre 22.000 persone, che sono state seguite per più di 11 anni nell’ambito di EPIC (European Investigation into Cancer and Nutrition), il grande studio europeo sul cancro e la nutrizione. Per esaminare il rapporto tra l’incidenza del diabete mellito e le abitudini alimentari.

La ricerca evidenzia come nei soggetti che seguono un regime alimentare mediterraneo l’eventualità di ammalarsi di diabete diminuisce del 12%. Il rischio si riduce addirittura del 20% quando siano anche privilegiati i cibi a basso indice glicemico come la pasta, i cereali integrali e i legumi, verdura e frutta. Riducendo al tempo stesso gli apporti di carboidrati ad alto indice glicemico, quali zuccheri, riso, sfarinati. La cucina mediterranea è buona, e non solo da gustare!