Dieta Mediterranea

Dieta mediterranea salva cervello

Dieta mediterranea salva cervello

La Dieta mediterranea salva il cervello dall’atrofia

La Dieta mediterranea protegge il cervello dalla degenerazione senile, preservandone il volume e lo spessore corticale. È quanto emerge da una ricerca pubblicata su Neurology, che ha esaminato per tre anni l’evoluzione del cervello in 1.000 anziani scozzesi, valutandone le abitudini alimentari.

Le dimensioni del cervello e lo spessore della corteccia cerebrale (l’area più esterna del cervello) sono un indicatore delle condizioni neurologiche. Il loro assottigliamento è associato a un andamento regressivo delle facoltà cognitive. Ed è per questo che i ricercatori li hanno monitorati (con risonanza magnetica) nel gruppo di settantenni scozzesi esaminati.

Al termine dell’osservazione triennale, le condizioni di cervello e corteccia sono risultate migliori nel gruppo che ha seguito con maggiore diligenza la Dieta mediterranea, consumando nella giusta misura frutta, legumi, cereali, frutta secca, pesce, olio extravergine di oliva e moderate quantità di latticini e carni. Un insieme non separabile: la comparazione mirata solo sul consumo di pesce o carne non ha prodotto lo stesso risultato. Ciò conferma come i benefici della Dieta mediterranea siano frutto di un concerto di nutrienti che – tutti assieme – forniscono in modo armonioso antiossidanti, vitamine e acidi grassi Omega-3 preziosi per il mantenimento di una buona salute anche in età avanzata.