Progresso

La filiera alimentare italiana nutre il Disability Pride

La filiera alimentare italiana nutre il Disability Pride

La filiera alimentare italiana sostiene il Disability Pride Italia. La grande manifestazione che quest’anno per la prima volta si tiene a Roma, in contemporanea con New York, domenica 15 luglio 2018.

Il gruppo dei virtuosi include i migliori marchi dell’alimentare italiano. Imprese dedicate a creare valore per tutti, all’insegna della sostenibilità e dell’inclusione. I criteri che ispirano Great Italian Food Trade, il portale fondato da Dario Dongo. Avvocato e giornalista esperto in diritto alimentare, oltreché membro della Disability Pride Onlus.

 

Disability Pride Italia, gli sponsor 

Coop Italia. La prima insegna della GDO italiana non ha bisogno di presentazioni. (1) Le sue attività per la creazione di un mondo più giusto sono tante e preziose. Prima a escludere l’olio di palma dai suoi prodotti a marchio, si dedica da sempre all’integrità della filiera, assicurando il rispetto degli individui e la qualità dei prodotti, dai campi alla tavola. Al Disability Pride del 15 luglio provvede anche a dissetare i partecipanti, offrendo acqua minerale.

Felsineo. Primo produttore al mondo di mortadella, il rinomato marchio bolognese Felsineo lavora senza sosta al miglioramento della qualità dei prodotti. La stessa famiglia ha sviluppato una seconda linea di attività, Mopur, interamente dedicata ai prodotti a base vegetale. 

Brendolan. Impresa attiva nel Nord-Est dal 1925, gestisce un centro di distribuzione all’avanguardia in Italia. 9mila mq e 16 supermercati diversificati in tre insegne, ‘Supermercati Vivo’, ‘B2 Prezzi bassi tutti i giorni’ e ‘Mio Discount’. 8.500 referenze a marchio Noi&Voi, per offrire alta qualità a portata di tutti.

Consorzio Sigillo Italiano. Il simbolo che distingue la qualità delle carni bovine da animali allevati in Italia, secondo le migliori prassi ispirate al benessere dei bovini e alla qualità dei prodotti da essi derivati. La buona carne italiana.

Granoro. L’emblema della pasta di grano duro pugliese, secondo una tradizione ultracentenaria. Oltre alla linea Dedicato, coi grani locali, Granoro realizza una pasta con betaglucani da orzo, utile a ridurre il colesterolo nel sangue. Senza rinunciare al piacere di una buona tavola.

Costa d’Oro. L’azienda olearia umbra è cresciuta in pochi decenni, da una piccola realtà locale a un marchio leader per l’extravergine di qualità, ora distribuito in oltre 100 paesi. Etica e ricerca qualificano un’impresa che opera sotto il segno di qualità, sostenibilità e trasparenza. Prodotto simbolo, l’olio extravergine di oliva non filtrato.

Di Leo. Lo storico biscottificio lucano offre da secoli un’ampia gamma di prodotti da forno realizzati con cura, mediante selezione dei migliori ingredienti della tradizione italiana. Rigorosamente senza olio di palma. Si pregia di lavorare da alcuni anni in uno stabilimento rigorosamente privo di frutta a guscio, per garantire l’inclusione dei consumatori allergici.

Enervit. Il leader storico, in Italia e in Europa, degli alimenti e integratori alimentari per gli sportivi. Dedica i propri impegni anche alla Dieta Zona, per l’equilibrio nella nutrizione di tutti. Oltre al sostegno degli atleti di sempre – ivi compresi i campioni paralimpici, come Alex Zanardi – Enervit si schiera a favore dell’inclusione. In nome di un valore condiviso, rigorosamente ‘Made in Italy’.

Noberasco. Il celebre marchio ligure, specializzato in frutta secca e disidratata, è uno degli astri crescenti nell’agroalimentare italiano. I superfood Noberasco per una nutrizione di qualità sono ora prodotti in uno stabilimento di avanguardia globale, a Carcare (Savona).

San Giuliano. La cultura dell’olio in Sardegna, nella splendida terra di Alghero. Oli extravergini di oliva, ma anche conserve vegetali mediterranee e una linea cosmetica, tutto ruota attorno all’olivo.

Crich. L’azienda trevigiana specializzata nella produzione e commercializzazione di un’ampia gamma di prodotti da forno, quali biscotti secchi e frollini, crackers, wafers e salatini, anche bio, renderà più dolce il Disability Pride, offrendo i suoi prodotti ai partecipanti.

Cura Natura. La quarta generazione della famiglia Ferri è in prima fila nell’attività di allevamento suino e mangimistica, sotto il vessillo del benessere animale a 360 gradi. Animali educati a dormire all’asciutto, nutriti con bacche e lino per favorire l’apporto di Omega 3. Grassi buoniper tutti.

Caffè Hausbrandt. Il caffè triestino dal 1892 seleziona i migliori grani per offrire al mondo le migliori miscele di caffè italiano, che si perpetua in un’azienda animata da giovani e donne.

Naturalia. Nello stabilimento siciliano di Mazara del Vallo, Trapani, Naturalia innova la filiera italiana dell’uva con processi e soluzioni innovative quali lo zucchero d’uva cristallino e il fruttosio granulare da uva. Un prodotto unico il primo, un’eccellenza italiana la seconda (in un mercato globale del fruttosio dominato dai derivati del mais). Uva italiana per tutti, in ogni sua forma.

New Alimenta. Impegnata da tre lustri nella produzione di alimenti innovativi, l’abruzzese New Alimenta produce biscotti e snack con vocazione dietetica e sportiva, all’insegna dell’equilibrio tra proteine, grassi, carboidrati e fibre. Senza rinunciare, soprattutto, al piacere del sapore.

Sgambaro Molino e Pastificio. La prima industria di pasta italiana ad avere affrontato con successo il percorso della sostenibilità a 360 gradi. Prima anche a certificare un pacco di pasta fin dall’origine e ottenere la dicitura ‘100% grano duro italiano’ e ‘Km Zero’. Impiega solo energia rinnovabile e ha avviato nuove produzioni di grano duro italiano biologico.

Saclà. Azienda familiare guidata dalla seconda e terza generazione della famiglia Ercole, Saclà è leader nel mercato delle olive, del sottaceto e del sottolio. Esporta i propri condimenti pronti per pasta (pesto, sughi rossi, etc) in oltre 40 paesi del mondo.

Molinari. Azienda familiare leader nel mondo nella produzione della autentica sambuca, il liquore italiano più venduto nei 5 Continenti. Molinari altresì produce lo storico Limoncello Manzi, di Capri.

Gentilini. Il marchio storico dei biscotti della Capitale, da sempre realizzati con i migliori ingredienti, è ormai un Cult in tutto il mondo. I suoi prodotti saranno degustati a piazza del Popolo, domenica 15 luglio 2018, in occasione del Disability Pride.

Marta Strinati e Dario Dongo

Note

(1) Gli impegni di Coop Italia su vari fronti sono descritti in numerosi articoli, reperibili seguendo il link https://www.greatitalianfoodtrade.it/?s=Coop

Informazioni sull'autore