Olive, nere o verdi simbolo delle tradizioni italiane

Le olive caratterizzano fin dall’età romana la cucina italiana. Nei supermercati si possono comprare olive nere, in salamoia, denocciolate e pronte ad essere servite su di un vassoio, olive verdi, fresche da poter cucinare in barattolo, con il nocciolo o senza.

Olive nere, verdi, speziate, patè, triglie al cartoccio con olive: sfogliando il ricettario italiano è possibile trovare una infinità di ricette che affondano le proprie radici nella storia del Belpaese. Gli alberi di ulivo sono presenti in ogni regione d’Italia, sulla costa come in campagna, disegnando panorami mozzafiato. Particolarmente famosi gli oli estratti in Puglia, Toscana, Basilicata e Liguria, con le celebri “taggiasche“.

La raccolta interessa prevalentemente i mesi di novembre e dicembre, ma può protrarsi fino a gennaio. Vengono apposte intorno agli ulivi ampie reti e si procede, tramite utensili meccanici o manuali, a raccogliere i frutti in cassette forate. In un secondo tempo, ma a breve distanza, il raccolto viene portato al frantoio, per estrarne il prelibato olio extravergine.

Le olive italiane attraversano differenti stadi di maturazione, passando da verdi a violacee e nere. Il colore ancora più scuro di alcune produzioni industriali può dipendere dalla presenza del colorante solfato ferroso.

olive italiane 470x264
Olive

tipi di olive

In Italia sono presenti ben 500 differenti tipi dixxx olive, dette "cultivar". Un numero non da poco se si considera che in Francia ed in Spagna se...

40331c96 a247 4001 8012 06d8c9ef4657
Olive

olive proprietà

Olive proprietà nutrizionali straordinarie. Specie se considerate in relazione alla dimensione piccola di tutte le drupe. Olive e proprietà...