tipi di miele

Tipi di miele del territorio italiano

Ben cinquanta diversi tipi di miele italiano distinguono la penisola: in Italia lavorano ben 55 miliardi di api e 50mila apicoltori che danno vita a prodotti di qualità (dal millefiori ai particolari tipi di agrumi).

Il prodotto melario del Belpaese, infatti, si mette in luce per standard qualitativi molto elevati, che, grazie a rigidi controlli, mostra la totale assenza di residui di antiparassitari e farmaci veterinari. Molti tipi sono associati a un marchio tipico, che ne identifica il pregio e la provenienza certificata. Tra questi tipi differenti di mieli: il millefiori, di tiglio, cardo, carrubo, bergamotto, asfodelo, corbezzolo, lavanda, erba medica, melo, nocciolo, rovo, castagno, rosmarino, timo, zagara e molti altri ancora. Ognuno può vantare proprietà eccellenti per il benessere del nostro organismo, da tipi di alberi e piante diversificati si ottengono colorazioni e caratteristiche specifiche.

Tra tutti i molti tipi di miele il millefiori è indicato per il trattamento di tosse (per l’azione calmante e decongestionante), ma anche alla stregua di antianemico. Dai fiori dei castagni, invece, le api elaborano un vero toccasana per la circolazione sanguigna, mentre quello d’acacia è il più gettonato come disintossicante del fegato e contro l’acidità di stomaco.