Mercati

SANA 2021, il biologico è di scena a Bologna a settembre

SANA 2021, il biologico è di scena a Bologna a settembre

Dopo lo stop dettato dalla pandemia, a settembre torna SANA 2021, il Salone internazionale del biologico, organizzato da BolognaFiere in collaborazione con FederBio/Assobio e con il supporto ITA, Italian Trade Agency per le attività di internazionalizzazione.

La filiera si presenta all’appuntamento rafforzata, grazie alla consapevolezza della popolazione di mangiare sano per contrastare il nuovo virus. E viene sostenuta da nuove iniziative che faranno a volano alla prossima stagione del bio Made in Italy.

SANA 2021, trend positivo per il biologico

L’evento, dal 9 al 12 settembre 2021, presso il Quartiere fieristico di Bologna, sarà come di consueto il momento di diffusione dei dati di settore aggiornati dell’Osservatorio 2021. Sin d’ora, tuttavia, è nota la estrema ricettività del mercato verso i prodotti bio, accompagnata da una altrettanto marcata attenzione internazionale verso il bio Made in Italy.

Il mercato del biologico nel 2020 ha registrato, in Italia, un valore delle vendite pari a 4.358 mln di euro, con un indice di crescita del +142% del 2020 rispetto al 2010 (anno terminato ad agosto).

Il bello del bio Made in Italy

Bene anche il valore dell’export bio, attestatosi a 2.619 mln di euro con una crescita del +149% nel 2020 sul 2010 e del +3,5% rispetto al 2019.

Nella classifica 2020 dei principali esportatori di biologico, l’Italia è al secondo posto (dopo gli Stati Uniti). Precede i competitor europei (Spagna e Francia, rispettivamente in terza e quinta posizione) e la Cina, quarta.

Le novità per l’export

Gli strumenti di promozione del bio italiano sui mercati esteri intanto si ampliano. Oltre alle Fiere internazionali del bio, ai webinar sull’export e alle iniziative con ICE-ITA, c’è ora l’accordo fra BolognaFiere e Alibaba.com, leader mondiale del commercio online B2B, in cui operano quotidianamente oltre 26 milioni di buyer in 190 Paesi del mondo.

Sui mercati asiatici un ulteriore trampolino è l’accordo tra BolognaFiere e Phenix Exhibitions, organizzatore a Xiamen del principale evento per il food biologico, la China International Organic Food Expo (CIOFE). E l’accordo tra Federbio e il China Organic Food Certification Centre (COFCC), principale certificatore del bio, anche proprietario della fiera CIOFE.

Nuovi eventi a SANA 2021

Il format della 33a edizione di SANA prevede due nuove aree tematiche:

– Sana Tech, una vetrina per i produttori di sementi, semilavorati, materie prime, attrezzature, ingredienti e tecnologie al servizio del biologico,

– Sana Tea, dedicata a tè e tisane, sempre più apprezzati.

Le novità si aggiungono alle aree tradizionali:

– Food, panoramica della filiera agroalimentare, estesa ai nuovi trend di mercato, alle innovazioni e alla ricerca,

– Care&Beauty, per cosmetici, prodotti per la cura del corpo naturale e bio, integratori ed erbe officinali,

– Green Lifestyle, per i prodotti idonei a uno stile di vita ecologico, sano e responsabile,

– Free From Hub, dedicata ai prodotti ‘free from’ e ‘rich-in’, oggetto di un trend molto positivo, come abbiamo visto.

Le iniziative attese

In programma, inoltre, ‘La Via delle Erbe’, l’iniziativa organizzata in collaborazione con la Società italiana di Scienze applicate alle Piante officinali e ai Prodotti per la Salute (SISTE).

Molto attesa, infine, la terza edizione di Rivoluzione Bio. L’evento è il momento di incontro tra istituzioni, operatori della filiera ed esperti del settore sui temi più rilevanti e di attualità. E include la presentazione dell’atteso Osservatorio SANA 2021, con i numeri della filiera biologica, dalla produzione alle dimensioni del mercato.

Informazioni sull'autore