HomeMercatiSainsbury’s, UK, ‘Taste Me, Don’t Waste Me’. Frutta e verdura in box...

Sainsbury’s, UK, ‘Taste Me, Don’t Waste Me’. Frutta e verdura in box da £2

Taste Me, Don’t Waste Me’ è l’iniziativa di Sainsbury’s – secondo retailer in UK – per combattere gli sprechi alimentari attraverso la messa in vendita di scatole da £2, con frutta e verdura mista in eccedenza, in oltre 200 negozi sui circa 2000. (1)

1) Food waste. #SDG12, Target 12.3

L’iniziativa ‘Taste Me, Don’t Waste Me’ si colloca nel programma di Sainsbury’s che ambisce a dimezzare gli sprechi alimentari entro il 2030 (v. paragrafo 5). In linea con l’apposito target definito in ambito del Sustainable Development Goal No. 12 (Responsible Consumption and Production).

‘By 2030, halve per capita global food waste at the retail and consumer levels and reduce food losses along production and supply chains, including post-harvest losses’ (Target 12.3).

Gli operatori più responsabili nel settore retail sono perciò in prima linea – come si è visto anche nel caso di Coop Italia (2) – sia per ottimizzare la gestione della supply-chain, sia per favorire la vendita last minute ovvero la distribuzione dei cibi deperibili in scadenza a enti caritatevoli e associazioni di volontariato.

2) Food security, nutritional safety. #SDG3

Ogni iniziativa di vendita a prezzi fortemente scontati e di redistribuzione gratuita di surplus food assolve al contempo un obiettivo di food security, in linea con SDG 3 (End hunger, achieve food security and improved nutrition and promote sustainable agricolture).

Frutta e verdura oltretutto contribuiscono all’obiettivo della sicurezza nutrizionale. Di particolare attualità a fronte della perma-crisis che affligge il continente europeo da tre anni ormai, prima a causa di Covid e ora della scellerata guerra. A cui si aggiunge in UK il fattore Brexit. (3)

3) Sainsbury’s £2 fruit and vegetable box, NHS Healthy Start

£2 fruit and vegetable box si aggiunge a un’altra iniziativa a cui pure Sainsbury’s partecipa, il coupon di 2 sterline finanziato dal ministero della Salute per aiutare le famiglie a basso reddito in Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord ad acquistare frutta e verdura fresca, congelata e in scatola (NHS Healthy Start). (4)

‘Le scatole ‘Taste Me, Don’t Waste Me’ includono una varietà di frutta e verdura fresca in eccesso e le scatole saranno vendute a un prezzo inferiore per aiutare a garantire ai clienti l’accesso a cibo nutriente a prezzi accessibili, poiché il costo della vita continua ad aumentare.

Crediamo che tutti meritino di mangiare bene a un prezzo accessibile e speriamo che questo supporto aggiuntivo garantisca che il cibo di buona qualità non vada sprecato’ (Richard Crampton, Sainsbury’s, Fresh Food director).

4) Inflazione, primo prezzo garantito, ALDI Price match

Sainsbury’s si è altresì impegnata a investire 550 milioni di sterline entro marzo 2023, per contrastare l’inflazione dei prezzi alimentari senza farne ricadere l’impatto sui fornitori. I quali – a loro volta – hanno subito e continuano a subire rincari significativi nei costi di approvvigionamento delle materie prime, trasformazione e confezionamento, logistica.

Il primo prezzo sulle private labels viene garantito, da Sainsbury’s come dal leader nazionale Tesco, mediante confronto in tempo reale con i prezzi applicati dal colosso del discount Aldi (5,6). La campagna Aldi Price Match di Sainsbury’s attualmente considera i prezzi di circa 300 prodotti, di cui oltre 180 prodotti freschi, tra cui frutta e verdura, con almeno due rilevazioni ogni settimana.

5) Sprechi alimentari, altre iniziative di Sainsbury’s

Il programma di Sainsbury’s per la riduzione degli sprechi alimentari comprende anche altre iniziative, quali la rimozione della best before date (termine minimo di conservazione), già eseguita su oltre 100 linee di prodotti, in prevalenza ortofrutta, e in corso di esecuzione su altre 130 linee.

6) Aree di miglioramento

A Sainsbury’s ci impegniamo ad aiutare i nostri clienti ad accedere a cibi gustosi e nutrienti che sono migliori per loro e anche per il pianeta’. (Richard Crampton, Sainsbury’s).

I cibi migliori per la salute delle persone e del pianeta – poiché realizzati senza pesticidi pericolosi che intossicano gli organismi e gli ecosistemi (6,7,8,9,10) – sono i prodotti biologici.

Il sostegno all’acquisto dei cibi migliori per tutti dovrebbe perciò favorire anzitutto le produzioni e i consumi di alimenti bio, a loro volta indeboliti dall’inflazione. (11)

#Wasteless (12)

Dario Dongo

Note

(1) Sainsbury’s rolls out £2 ‘Taste Me, Don’t Waste Me’ fruit and veg boxes to help reduce food. https://www.about.sainsburys.co.uk/news/latest-news/2023/20-02-2023-sainsburys-rolls-out-taste-me-dont-waste-me-boxes Sainsbury’s. 20.2.23

(2) Dario Dongo, Giulia Pietrollini. Ridurre gli sprechi alimentari, la strategia di Coop Italia. GIFT (Great Italian Food Trade). 21.2.23

(3) Poppy, G.M., Baverstock-Poppy, J.J. & Baverstock, J. Trade and dietary preferences can determine micronutrient security in the United Kingdom. Nat Food 3, 512–522 (2022). https://doi.org/10.1038/s43016-022-00538-3

(4) La Healthy Start card prevede altresì la possibilità di acquistare latte, legumi, formule per lattanti a base di latte, vitamine per donne in gravidanza e bambini fino a 4 anni di età. V. https://www.healthystart.nhs.uk

(5) Sainsbury’s. Aldi Price Match https://bit.ly/3kyEnu2

(6) Tesco. Aldi Price Match https://www.tesco.com/groceries/en-GB/zone/aldi-price-match?preservedReferrer=

(7) Dario Dongo. Pesticidi e microbioma, intervista al Prof. Alberto Mantovani. GIFT (Great Italian Food Trade). 22.5.19

(8) Marta Strinati, Dario Dongo. La dieta bio libera l’organismo dal glifosato in pochi giorni. Studio scientifico. GIFT (Great Italian Food Trade). 25.8.20

(9) Dario Dongo, Andrea Adelmo Della Penna. Alimenti biologici e sistema immunitario, evidenze scientifiche. GIFT (Great Italian Food Trade). 11.4.20

(10) Elena Bosani. Dieta bio e pochi inquinanti per proteggere il sistema cognitivo dei bambini. Lo studio Human Early-Life Exposome. GIFT (Great Italian Food Trade). 23.7.22

(11) Marta Strinati. Biologico, crescita più lenta ma inesorabile. Il rapporto 2023 di FiBL e IFOAM. GIFT (Great Italian Food Trade). 23.2.23

(12) Wasteless è un progetto europeo che ha l’obiettivo di sviluppare sistemi innovativi per la misurazione e il monitoraggio degli sprechi e delle perdite di cibo. Questi strumenti verranno testati in diversi scenari della catena di approvvigionamento dove possono avvenire sprechi, dalla GDO alle famiglie, e verranno raccolte e condivise le buone prassi per il riutilizzo delle eccedenze alimentari. https://wastelesseu.com/about/

+ posts

Dario Dongo, avvocato e giornalista, PhD in diritto alimentare internazionale, fondatore di WIISE (FARE - GIFT – Food Times) ed Égalité.

Articoli correlati

Articoli recenti

Commenti recenti

Translate »