Lenticchie

Lenticchie ricette antiche varietà di modi di cucinare

Lenticchie e cotechino, zuppa di lenticchie o purea di lenticchie? Ricette e tradizioni non possono mancare, da sempre è una varietà di legumi considerata alla stregua di “carne dei poveri”. Alcuni ritrovamenti hanno potuto constatare che l’uomo le coltivava già 7000 anni fa in Europa e oltre i 9000 in Asia.

Proprio per questo la storia ci presenta lenticchie e ricette di lenticchie a partire dai Greci e dai Romani, con sapori arrivati talvolta fino ai giorni nostri, passando dal Medioevo e da citazioni all’interno della Bibbia. La notorietà di questa varietà di legumi è dovuta alle proprietà nutritive (sono ricche di vitamine e proteine) e alla loro facile reperibilità. Cucinare questo legume è un gesto molto antico, un modo per portare sulle nostre tavole un sapore storico, eppure ancora attuale.

Rinomate sono le deliziose e semplici da cucinare lenticchie di Castelluccio, coltivate nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, all’altezza di 1500 metri. La loro buccia sottile ne consente la cottura senza ammollo. Famose anche le dop verdi di Altamura, quelle di Villalba o di Colfiorito, perfette per zuppe e piatti unici, in autunno come in inverno. Ma non è tutto, non è forse risaputo che portano fortuna?