Legumi

Legumi consumi in crescita

Legumi consumi in crescita

Legumi consumi in crescita, la riscossa delle proteine vegetali

La ricerca di un’alimentazione salutare riporta i legumi tra gli alimenti preferiti dagli italiani. I consumi sono in crescita, attesta ISMEA. L’Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare rileva per il 2015 un aumento delle vendite in Italia del 2% per i legumi in scatola, dell’1% per i surgelati e dello 0,2% per quelli secchi. Numeri che segnano un’inversione di tendenza e un ritorno al consumo di una fonte di proteine vegetali economica e sostenibile, come ricorda la FAO, che ha eletto il 2016 ad anno dei legumi.

Il buon profilo nutrizionale e il ridotto apporto energetico (50-100 Kcal per 100 grammi di prodotto cotto) rende i legumi un cibo prezioso nella dieta. Rilevante è il contenuto in proteine, ancora più prezioso in abbinamento coi cereali (pasta e fagioli, riso e lenticchie, per esempio). Ricchi in fibre aiutano a regolare l’assorbimento degli zuccheri e dei grassi, e forniscono vitamine (gruppo B) e minerali, come ferro, calcio e magnesio.

Altrettanto importante è il ruolo dei legumi in agricoltura. Catturano l’azoto atmosferico e lo fissano nel suolo, fertilizzandolo. Non a caso le tecniche agricole tradizionali prevedono la coltivazione dei legumi in rotazione con altre colture, allo scopo di migliorare le rese senza concimi chimici.

Informazioni sull'autore

Aggiungi commento

Clicca qui per scrivere un commento