latte vaccino

latte vaccino bambini

latte vaccino bambini

Latte vaccino bambini, elemento fondamentale

Latte vaccino e bambini, una storia narrata da un lungo tempo. Grazie alle celebri qualità del latte intero, infatti, si potrebbe quasi dire che l’umanità sia cresciuta con esso, affiancato anche da altri tipi di latte (di asina, capra o , in epoca contemporanea, vegetale). Gli attuali principi di educazione alimentare lo mettono al centro di una crescita corretta. I vari tipi di latte accompagnano l’uomo da 6000 anni, ma solo dalla seconda metà del ‘900 quello vaccino è stato messo nominato cardine dell’alimentazione infantile.

La corrente pediatrica italiana, al fianco delle obiettive indicazioni di CRA (Consiglio per la ricerca e l’agricoltura) sostiene l’assoluta bontà per lo sviluppo di proporre latte vaccino ai bambini, indicando però l’inizio nel divezzamento (cioè dal 4/6 mese di età), pur se accompagnato ad altri alimenti, anche solidi. Il latte intero è molto ricco di vitamina D, calcio facilmente assorbibile e ferro (vantando anche molte altre proprietà), uno degli elementi naturali migliori e di relativamente basso apporto calorico (da 36 a 64 kcal per 100 g).

Non può sostituire l’allattamento al seno, ma rimane un eccellente alimento capace di dare al nostro organismo anche proteine, acidi grassi essenziali, fosforo e sali minerali.

Informazioni sull'autore

Aggiungi commento

Clicca qui per scrivere un commento