Latte intero

Latte intero, primato vaccino

Latte intero o parzialmente scremato?  Se in molti lo scelgono vaccino, quando si tratta di decidere tra i differenti tipi di latte vaccino reperibili nella grande distribuzione, il dilemma diventa più arduo e spesso non considera le proprietà di ogni singolo prodotto, andando a premiare esclusivamente il gusto.

Il sapore è il primo degli aspetti da considerare durante l’acquisto, ma è sempre necessario anche conoscere le caratteristiche proprietà del latte come di qualsiasi elemento inserito nel carrello. Il latte intero primeggia e si differenzia dagli altri tipi di latti scremati (in misura totale o parziale), per il mantenimento di tutti i fattori nutrizionali originali. Esso non subisce alcun procedimento di scrematura e separazione dalla parte più grassa, preservando un valore di lipidi medio intorno al 3,5%, mantenendo inalterata anche la bontà dei suoi acidi grassi essenziali.

Il suo aspetto al palato è più rotondo e gustoso, imbattibile la sua capacità di potenziare l’assorbimento di vitamine e sali minerali grazie alla forte presenza di fosforo, proteine e provitamine A, B1 e B12. Il latte intero è, sintetizzando, l’alimento indicato per i bambini, per donne in gravidanza e sportivi.