Innovazione

Locusta migratoria, via libera al novel food in UE

Locusta migratoria, via libera al novel food in UE

La locusta migratoria riceve il via libera ufficiale come novel food in UE, alle condizioni stabilite nel reg. UE 2021/1975. (1) È il secondo tra gli insetti autorizzati nella filiera alimentare, dopo le tarme della farina.

Locusta migratoria, l’opinione scientifica di EFSA

EFSA (European Food Safety Authority), nella propria opinione scientifica 25.5.21, ha valutato la sicurezza della Locusta migratoria come nuovo alimento nelle forme integra congelata, integra essiccata e in polvere. I dati (es. composizione, contaminanti) e gli studi forniti (es. tossicologici) prodotti dal richiedente, alle condizioni e livelli d’uso proposti, sono stati considerati idonei a valutarne la sicurezza con destinazione alimentare. (2)

Particolare attenzione è stata dedicata al rischio di sensibilizzazione allergica alle proteine di questo, come di altri novel food. Gli studi scientifici a tale riguardo sono ancora carenti, in alcuni casi ed ambigui. Appare possibile la sensibilizzazione degli individui allergici a crostacei, molluschi e acari della polvere, ed è probabile il carry-over di allergeni contenuti nell’alimentazione animale, il cui utilizzo deve perciò venire considerato in sede di autocontrollo.

Locusta migratoria, usi alimentari autorizzati

Il reg. UE 2021/1975 autorizza l’impiego della locusta – nelle tre forme congelata, essiccata e in polvere – come snack e ingrediente alimentare in una serie di prodotti destinati alla popolazione generale, con esclusione di neonati e bambini nella prima infanzia (< 3 anni). A seguire, gli alimenti ove le locuste possono venire inserite tra gli ingredienti, nel rispetto dei livelli massimi d’impiego stabiliti per ogni categoria:

– vegetali trasformati a base di patate, piatti a base di leguminose e a base di pasta, minestre e concentrati, conserve di legumi e ortaggi, insalate, prodotti a base di cacao, frutta a guscio, semi oleosi e ceci,- prodotti carnei (salsicce) e proteine sostitutive della carne,

– prodotti lattiero-caseari congelati a base di latte fermentato,

– birre e mix per bevande alcoliche.

Denominazione legale e allergeni

La denominazione legale del nuovo alimento è ‘Locusta migratoria congelata’, ‘Locusta migratoria essiccata/in polvere’, o ‘polvere di Locusta migratoria intera’, a seconda della forma utilizzata.

Deve poi venire indicata – accanto all’elenco degli ingredienti – la capacità di provocare reazioni allergiche in coloro che abbiano reazioni note per crostacei, molluschi, prodotti a base di molluschi e acari della polvere. La Commissione ha invece ritenuto non opportuno prescrivere l’indicazione in etichetta la capacità di causare sensibilizzazione primaria.

Specifiche di prodotto

Le specifiche di prodotto – insieme alle condizioni d’uso e ai requisiti di etichettatura – saranno riportate nella lista dei nuovi alimenti autorizzati. (3)

locusta migratoria

Il novel food riguarda i soli esemplari adulti, i quali dovranno venire privati di ali e zampe – nella forma intera, congelata o essiccata – poiché il loro consumo tal quali può causare stipsi.

La forma in polvere non richiede invece la rimozione di ali e zampe, poiché la macinazione è in grado di ridurne le dimensioni a livello tale da non causare problemi.

Profili nutrizionali, criteri microbiologici e contaminanti

La composizione vede l’umidità come elemento preponderante nella forma congelata (67-73%), con minor quota di proteine (11-21%) e grassi (7-13%). Nelle altre due forme, spiccano i tenori di proteine (43-60%) e grassi (31-41%), con elevato tenore di fibre alimentari (<9%). I grassi saturi esprimono una quota rilevante rispetto ai grassi totali (35-43%).

Criteri microbiologici e livelli di contaminanti sono privi di disciplina specifica per gli insetti. EFSA ha perciò confrontato i valori riportati con quelli previsti per altre categorie di alimenti. (4) Riscontrando l’assenza di criticità, a condizione com’è ovvio di rispettare le buone prassi igieniche a partire dall’allevamento e l’HACCP nelle fasi successive.

Autorizzazione con esclusiva

Fair Insects BV (Paesi Bassi) ha presentato l’istanza di autorizzazione, in questo caso come in quello del grillo domestico. (5) Con richiesta, in entrambi i casi, di tutela dei dati presentati nel dossier. La Commissione europea ha perciò riconosciuto un’esclusiva di commercializzazione delle locuste a uso alimentare – a Fair Insects BV e a suoi licenziatari – per 5 anni a decorrere dal 5.12.21.

La trasparenza, a cui pure è stato dedicato un apposito regolamento (reg. UE 2019/1381. V. nota 6), viene perciò compromessa proprio in relazione agli studi prodotti, considerati idonei per l’attribuzione al richiedente di un monopolio quinquennale. (7)

Conclusioni provvisorie

La platea degli insetti destinati all’uso alimentare è aumentata di sole due specie, autorizzate in esclusiva ai rispettivi richiedenti. A quasi quattro anni dell’entrata in vigore del nuovo regolamento sui Novel Foods (reg. UE 2283/2015) e dalla conferma, da parte della Commissione, della sua applicazione agli insetti. (8)

Lo sviluppo di nuove fonti di proteine innovative e sostenibili, quali gli insetti e le microalghe, assolve a un’esigenza globale di food security a cui l’Europa può contribuire grazie all’avanguardia nella ricerca.

Le esclusive di autorizzazione che prescindano dalla titolarità di brevetti su nuove molecole o processi di produzione rappresentano un grave ostacolo alla diffusione dei nuovi alimenti e così anche al raggiungimento del secondo tra i Sustainable Development Goals.

#SDG2, End Hunger.

Dario Dongo e Andrea Adelmo Della Penna

Note

(1) Reg. (UE) 2021/1975, che autorizza l’immissione sul mercato della Locusta migratoria congelata, essiccata e in polvere quale nuovo alimento a norma del regolamento (UE) 2015/2283. http://data.europa.eu/eli/reg_impl/2021/1975/oj

(2) EFSA NDA Panel et al. (2021). Safety of frozen and dried formulations from migratory locust (Locusta migratoria) as a Novel food pursuant to Regulation (EU) 2015/2283. EFSA Journal 19(7):e00667, https://doi.org/10.2903/j.efsa.2021.6667

(3) Reg. UE 2017/2470, Allegato

(4) Reg. CE 1881/06, reg. CE 2073/05

(5) Dario Dongo, Andrea Adelmo Della Penna. Grilli a tavola, via libera da parte di EFSA. GIFT (Great Italian Food Trade). 18.8.21, https://www.greatitalianfoodtrade.it/progresso/grilli-a-tavola-via-libera-da-parte-di-efsa

(6) Regolamento (UE) 2019/1381, relativo alla trasparenza e alla sostenibilità dell’analisi del rischio dell’Unione nella filiera alimentare. https://bit.ly/3DxkIie

(7) Altri operatori interessati a commercializzare le locuste come novel food sono quindi costretti a richiedere un’autorizzazione a Fair Insects BV ovvero presentare (a proprie spese) una nuova domanda di autorizzazione, senza neppure poter riferire agli studi e ai dati già validati da EFSA

(8) Dario Dongo. Insetti a tavola in UE. GIFT (Great Italian Food Trade), 9.2.18, https://www.greatitalianfoodtrade.it/idee/insetti-a-tavola-in-ue

Informazioni sull'autore