Idee

Le vendite all’estero aumentano del 27%

Le vendite di pasta italiana volano all’estero. Al gennaio 2013 le esportazioni del prodotto tipico italiano sono cresciute del 27% in quantità rispetto allo stesso periodo del 2012. Questo il risultato di un’elaborazione Coldiretti su dati Istat, riportata dal quotidiano online Distribuzione Moderna. Si tratta di un record storico per i mercati esteri. La gran parte (i due terzi) degli spaghetti, penne, tagliatelle, tortellini e rigatoni made in Italy, sono stati venduti nei mercati europei, soprattutto in Germania (+22%) e Gran Bretagna (+19%). Lusinghieri anche i risultati nei paesi extraeuropei, con l’export verso Canada e Usa che aumenta rispettivamente del 47% e del 61%, e va bene anche in America latina (+78%). Sempre più promettente è il mercato asiatico: Cina (+36%), India (+86%) e Giappone (+36%). Incrementi a tripla cifra invece si registrano in Africa (+147%) e Russia (+127%).