Idee

Le Esperienze Nazionali

Le Esperienze Nazionali

Anche se con una certa lentezza, i marchi della distribuzione italiana nel settore alimentare hanno cominciato a guardare con interesse a mercati diversi da quello di origine. Tante sono le esperienze e i protagonisti che lo testimoniano.
Il modello specifico della GDO italiana, che ha trovato espressione particolare nella distribuzione cooperativa ed associata, giustifica il ritardo ma presenta anche i "casi" più significativi. Come Conad che ha da anni avviato attività in un paese confinante come l’Albania, nel mirino anche di PAM, e di recente nel mercato USA. C’è poi il caso COOP Italia che, con la partecipazione nella EATALY (con punti vendita a New York e Tokyo) ha aperto una nuova prospettiva. Va citato anche l’attenzione di CRAI prima per Malta e Svizzera, poi sempre più in là, verso i paesi dell’Europa continentale, quelli del nord africa e del BRICS, con una strategia di approccio che era basata sul posizionamento “Genuinamente Italiano”, su uno stile di commercio relazionale col negozio di prossimità e con un offerta alimentare italiana presidiata dalla linea propria “Piaceri Italiani”.

Questa scheda fa parte di un approfondimento curato da DM, media partner di GIFT. Pagine correlate: il contesto, i modelli, le sfide.