Idee

Agenda Italia 2015, 60 azioni per il Paese

L’Esposizione Universale del 2015 è un evento che coinvolge l’intero Paese. Lo ha ribadito il presidente del Consiglio, Enrico Letta, che il 21 novembre 2013, a Milano, è intervenuto in occasione della presentazione di Agenda Italia 2015, il piano di sostegno di Expo 2015 messo a punto dal suo esecutivo.

Il programma conta 60 iniziative e 9 ambiti di lavoro. Varie le proposte sull’alimentazione, il turismo e lo sviluppo dei territori dove nascono le eccellenze agroalimentari italiane famose in tutto il mondo. Settori convergenti, il territorio e le sue produzioni, sui quali il piano governativo intende esplicarsi a 360 gradi.

Il premier italiano Enrico Letta ha sottolineato lo spirito del progetto: “il modo migliore perché tutta Italia possa riconoscersi in Expo”. Un concetto condiviso da Lisa Ferrarini, presidente dell’associazione industriale delle carni ASS.I.CA, secondo la quale “il Padiglione Italia è il luogo della presenza dell’industria nel suo complesso: salumi, olio, dolci, vino, verdure. Il sistema Paese deve credere all’Expo per cogliere questa opportunità straordinaria”.

Il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, dalle parole ai fatti, frattanto era impegnato a Pechino per parlare di Expo 2015.