formaggi italiani

provolone formaggio

provolone formaggio

Provolone, carattere italiano

Il formaggio Provolone ha una storia curiosa che unisce il Sud e il Nord della Penisola. Caratteristica non comune ai tipici formaggi italiani, dopo l’Unità d’Italia alcuni pastori del meridione poterono spostarsi liberamente verso il Po, attratti dalla gran quantità di allevamenti. La cultura casearia del Vesuvio si fuse così con la tradizione della Val Padana, consentendo una maggiore diffusione dei formaggi a pasta filata, quale è il Provolone, in tutto il paese. Oggi la produzione è concentrata soprattutto nella parte settentrionale.

Due sono le DOP che testimoniano questo scambio tra territori e tradizioni diverse. Il Provolone Valpadana, prodotto tra la provincia di Piacenza e quella di Trento, in particolare nella pianura lombarda in un’area compresa fra le province di Brescia, Mantova, Lodi e Cremona. Poi c’è il Provolone del Monaco, ottenuto dal 1700 dalla lavorazione del latte di una specifica razza di vacca, l’Agerolese, sui Monti Lattari, vicino Sorrento.

Il formaggio Provolone è entrato nella lingua italiana di tutti i giorni: un “provolone” è uno che “ci prova” con una ragazza, cioè la corteggia e tenta di sedurla, spesso solo per gioco. Un latin lover, ma con leggerezza.

Informazioni sull'autore

Aggiungi commento

Clicca qui per scrivere un commento