Etichette

Tutela garantita

Anche le sigle IGP – Indicazione Geografica Protetta – e STG – Specialità Tradizionali Garantite – sono marchi di garanzia il consumatore, oltre che di tutela per i produttori.
La prima è riservata ai prodotti alimentari il cui nome dipende dall’area di produzione. Aldilà del nome, però, il legame con il territorio di origine è meno marcato. Non tutte le caratteristiche del formaggio finito dipendono dalla provenienza. La produzione di latte, per esempio, o alcune fasi produttive possono essere effettuate anche al di fuori dell’area che ha dato il nome al prodotto. Anche in questo caso, oggetto della tutela è il nome, non il prodotto o il processo di produzione, ma i marchi di garanzia sono comunque validi.
Come per la seconda, per la quale le specificità finali – e quindi l’accesso al disciplinare per i marchi di garanzia – sono frutto della formula utilizzata, che viene registrata dalla Commissione Europea. Solo il prodotto ottenuto nel rispetto della ricetta tradizionale ha diritto di utilizzare la sigla STG e lo specifico logo a essi riservato.