Etichette

Kellogg’s, Special Bidone K

Kellogg’s, Special Bidone K

A Kellogg’s Special K ‘con frutti rossi’ va il merito di ispirare il lancio della nostra rubrica Bidoni. A seguire i dettagli.

Special K ‘con frutti rossi’ è il messaggio di copertina, ove una fragola gigante e un paio di bacche rosse trionfano ai lati della barretta.

La denominazione, sul lato superiore della scatola, declama ‘barretta di frumento integrale e cereali, aromatizzata alla fragola, con pezzi di mirtilli rossi e mela, su una base aromatizzata alla vaniglia e con aggiunta di vitamine (niacina, B6, acido folico).’

Gli ingredienti in lista sono 49, non proprio una ‘clean label’. Ciò che è peggio è però l’inganno.

I ‘frutti rossi caratterizzano la barretta. Il loro nome viene esposto e ripetuto proprio per identificare il prodotto, col supporto di fotografie e grafica ‘all red’. Deve perciò venire precisata la loro quantità, rispetto al totale degli ingredienti utilizzati. (1)

La quantità è invece riferita a ‘frutta disidratata (6%)’. Che oltretutto non è neppure tale, poiché al contrario si tratta di un mix di ingredienti composti:

– ‘mirtilli rossi (mirtilli rossi, zucchero, olio di girasole non idrogenato)’, e

– ‘pezzi di mela aromatizzati alla fragola [mela, aroma naturale, ingrediente con proprietà coloranti (concentrato di carota e ribes nero), acido (acido citrico), antiagglomerante (stearato di calcio), conservante (solfito di sodio)]’. (2)

Un bidone clamoroso, sotto gli occhi di tutti. Atteso che l’alimento rappresentato con un halo salutistico – una barretta ‘con cereali integrali… ai frutti rossi’ – è obiettivamente diverso dalla realtà di un prodotto il cui profilo nutrizionale tra l’altro, è alquanto scadente. 

Il colmo è poi rappresentato dalla ingannevole narrativa sul ‘cosa significa essere Forti, cogliere con positività le nuove opportunità e affrontare con coraggio le sfide che la vita ci sottopone’ e altre ingannevoli amenità. Le quali implicitamente suggeriscono benefici per la salute, anche psicologici, associati alla ‘gamma di nutrienti barrette di cereali per aiutarti a nutrire la tua forza’. (3)

Pubblicità ingannevole, pratiche commerciali sleali, frode in commercio? A ogni autorità le più opportune valutazioni, a ogni distributore il divieto di immettere in commercio tale prodotto giacché in palese contrasto con le norme vigenti. Senza trascurare la doverosa applicazione delle sanzioni ai sensi del d.lgs. 231/17 e d.lgs. 27/17.

Speciale K, Bidone K, Razione K?(4)

Dario Dongo

Note

(1) Secondo la regola del QUID (Quantity of Ingredients Declaration), definita nel reg. UE 1169/11 all’articolo 22

(2) La categoria funzionale ‘acido’, attribuita all’acido citrico, sfugge tra l’altro agli elenchi delle categorie di additivi alimentari previsti in reg. CE 1333/08 e reg. UE 1129/11.

Ed è ingannevole, oltreché in contrasto con il reg. UE 1169/11, art. 7.1.c, il vanto ‘non idrogenato’ attribuito ai diversi grassi vegetali in ricetta. Poiché tale caratteristica è comune a tutti gli oli e grassi non provvisti della invece doverosa designazione ‘idrogenato

(3) Ai sensi del reg. CE 1924/06, c.d. NHC (Nutrition & Health Claims Regulation), tali vanti possono venire intesi come indicazioni relative a ‘funzioni psicologiche e comportamentali’ (art. 13.1.b) o ‘benefici generali e non specifici’ (art. 10.3). In entrambe le ipotesi, difettano tuttavia le relative condizioni di utilizzo

(4) La Razione K, K-Ration, è il nome attribuito al pasto militare da asporto, per il consumo durante il combattimento. Curiose coincidenze, anche la Razione K – come lo Special K di Kellogg’s – promette forza ed energia, ed è contrassegnata da diversi colori. Per distinguere le sue diverse versioni, e la composizione dei vari alimenti

 

Informazioni sull'autore