Olio di palma

Stop all’olio di palma. La petizione di Greatitalianfoodtrade

Stop all’olio di palma. La petizione di Greatitalianfoodtrade

Stop all’invasione dell’olio di palma nei prodotti alimentari. È l’appello di greatitalianfoodtrade.it, il portale delle eccellenze agroalimentari italiane sostenibili, che assieme a ilfattoalimentare.it ha promosso una petizione su Change.org per arrestare il dilagare di questo grasso tropicale di bassa qualità.

La produzione di palma è correlata alla rapina delle terre e alla deportazione di milioni di famiglie africane e asiatiche (land grabbing). È inoltre causa primaria della deforestazione di aree boschive (prima causa di emissioni di CO2 nel Sud-Est asiatico) e della devastazione degli “habitat” naturali per lasciare spazio alle monocolture come quelle della palma da olio. Queste operazioni comportano gravi violazioni dei diritti umani, l’eliminazione della sovranità alimentare e la riduzione della biodiversità.

L’olio di palma viene utilizzato dalla maggior parte delle aziende alimentari perché costa poco e si presta a molti utilizzi. Secondo i nutrizionisti l’assunzione giornaliera di dosi elevate di questo ingrediente può risultare dannosa per la salute a causa della presenza dei grassi saturi.

Greatitalianfoodtrade invita le aziende a sostituirlo con altri oli vegetali non idrogenati o burro e chiede alle istituzioni sanitarie di escludere questi grassi dalle pubbliche forniture di alimenti. Metti una firma!

Informazioni sull'autore

Aggiungi commento

Clicca qui per scrivere un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.