HomeConsum-attoriAdditivi a rischio nelle gomme Daygum Ferragni

Additivi a rischio nelle gomme Daygum Ferragni

Le gomme Daygum ‘special edition‘ con il marchio Ferragni contengono additivi poco raccomandabili. Uno di questi favorisce l’obesità, altri sono sospettati di provocare il cancro. Un prezzo troppo alto per simulare denti bianchi ruminando un bolo ‘consigliato’ da un fenomeno commerciale.

La lista degli additivi nelle Gomme Daygum Instant White Ferragni è inquietante.

L’interferente endocrino che favorisce l’obesità

Il BHT (Butilidrossitoluene), indicato in lista ingredienti anche come E321, è un antiossidante sintetico. È vietato nel bio ed è soggetto a una DGA (dose giornaliera accettabile) di 0,3 mg per Kg di peso corporeo. È infatti considerato un interferente endocrino, vale a dire un disgregatore degli ormoni, in particolare quelli che comunicano al cervello il senso di sazietà, favorendo così l’obesità, come indicato in uno studio pubblicato su Nature Communication (e dopo due anni ritirato, ma solo per errori in alcune immagini). (1)

L’esposizione alimentare della popolazione al BHT avviene mediante il consumo di cibi industriali (come nel caso delle gomme in esame) e di alimenti di origine animale. Negli allevamenti non bio, il BHT viene sistematicamente aggiunto nei mangimi. Secondo un recente parere EFSA, ‘l’esposizione del consumatore al BHT da tessuti e prodotti di animali alimentati con l’additivo variava dall’1% al 3% della dose giornaliera accettabile (DGA)’. (2)

Un cancerogeno intestinale

Gli esteri di saccarosio degli acidi grassi (E 473) sono emulsionanti e stabilizzanti problematici. Secondo EFSA, l’impiego di questi additivi (E473 – E474) è talmente vasto da causare il superamento della DGA pari a 40 mg/kgpc. (3) La controindicazione meno grave è l’effetto lassativo.

Più allarmante è l’eventualità che l’additivo contenga residui di acetaldeide, classificata dalla IARC come possibile cancerogeno (gruppo 2B) o cancerogeno certo (gruppo 1), se consumata con alcol.

Come altri emulsionanti, inclusa la carbossimetilcellulosa sodica (E 466) presente nelle gomme Ferragni, l’additivo E 473 è sospettato anche di promuovere le malattie infiammatorie croniche intestinali (fattore di rischio di cancro al colon), l’aumento dell’adiposità e lo sviluppo del diabete. (4)

Gli edulcoranti di sintesi

Agli additivi ‘obesogeni’ citati, le Gomme Daygum Ferragni sommano due noti edulcoranti di sintesi – aspartame e acesulfame k – considerati paradossalmente resposabili di causare un aumento di peso. (5) Un sospetto ribadito dal recente studio francese, che ne correla il consumo anche ad aumento di rischio per cancro al seno. (6)

I due dolcificanti sintetici – che abbiamo trovato anche negli aperitivi analcolici – sono indicati anche come responsabili di ulteriori danni alla salute. L’aspartame (E 951) è segnalato come nocivo per il microbioma e la salute delle donne in gravidanza o in allattamento, nonché dei loro bambini. (7) L’acesufame k (E 950), abbinato alla dieta ipocalorica, in uno studio su cavie ha causato danni alla memoria cognitiva. (8)

Con denti più o meno veramente bianchi, c’è poco da sorridere.

Marta Strinati

Immagina di copertina ispirata a PH Credit Instagram @chiaraferragni

Note

(1) Rajamani, U., Gross, A.R., Ocampo, C. et al. RETRACTED ARTICLE: Endocrine disruptors induce perturbations in endoplasmic reticulum and mitochondria of human pluripotent stem cell derivatives. Nat Commun 8, 219 (2017). https://doi.org/10.1038/s41467-017-00254-8 Gli autori hanno ritirato lo studio due anni dopo la pubblicazione spiegando che ‘durante l’assemblaggio della figura alcune immagini sono state elaborate in modo inappropriato nelle Figg. 3d, 4b e 6a dell’art. Questi problemi di integrità dei dati minano la nostra piena fiducia nell’integrità dello studio e gli autori desiderano pertanto ritrattare l’articolo‘.

(2) EFSA. Safety and efficacy of a feed additive consisting of butylated hydroxytoluene (BHT) for all animal species (Lanxess Deutschland GmbH). 3.5.22 https://www.efsa.europa.eu/en/efsajournal/pub/7286

(3) EFSA. Refined exposure assessment of sucrose esters of fatty acids (E 473) from its use as a food additive. 5.1.18 https://doi.org/10.2903/j.efsa.2018.5087

(4) Marta Strinati. Alcuni additivi emulsionanti alterano il microbiota. Studio scientifico. GIFT (Great Italian Food Trade), 18.9.19

(5) Marta Strinati. Dolcificanti zero calorie, effetto paradosso. GIFT (Great Italian Food Trade) 22.4.18.

(6) Charlotte Debras et al. Artificial sweeteners and cancer risk: Results from the NutriNet-Santé population-based cohort study. PLOS Medicine 2022. https://doi.org/10.1371/journal.pmed.1003950

(7) Dario Dongo, Camilla Fincardi. Dolcificanti intensivi, microbioma e rischi per la salute. Studio scientifico. GIFT (Great Italian Food Trade), 1.3.20

(8) Marta Strinati. Acesulfame K e dieta, danni alla memoria. GIFT (Great Italian Food Trade), 3.3.18.

+ posts

Giornalista professionista dal gennaio 1995, ha lavorato per quotidiani (Il Messaggero, Paese Sera, La Stampa) e periodici (NumeroUno, Il Salvagente). Autrice di inchieste giornalistiche sul food, ha pubblicato il volume "Leggere le etichette per sapere cosa mangiamo".

Articoli correlati

Articoli recenti

Commenti recenti

Translate »