Mortadella valori nutrizionali

 

Mortadellavalori nutrizionali sorprendenti. Considerato in passato quasi un cibo di indulgenza, da consumare con moderazione per limitare l'assunzione di grasso, oggi il vero salume emiliano presenta un profilo nutrizionale ben equilibrato. In questo scenario, l'azienda bolognese Felsineo, leader mondiale di settore, "firma" una eccezionale mortadella, gustosa fonte proteica.

felsineo-statica-nutrizionale

 

La carne suina impiegata nella produzione della mortadella vanta valori nutrizionali poco conosciuti. Contiene ferro e vitamine B1 (tiamina), B2 (riboflavina), B3 (niacina), ed è ricca di selenio, vitamina B6 e B12. Si caratterizza inoltre per una ripartizione bene equilibrata della parte grassa, composta di tre parti pressoché uguali di saturi, insaturi e polinsaturi.

In oltre 50 anni di esperienza e ricerca, Felsineo ha creato una nuova generazione di mortadella, dai valori nutrizionali virtuosi. La rinomata "1963 Mortadella Artigianale", per esempio, in 100 g fornisce 21g di proteine (il 42% dei Valori nutritivi di riferimento, VNR), e solo 19g di grassi (27,1% del VNR), di cui ben oltre la metà insaturi. Similmente, la "Sciccosa" contiene più del 33,5% di proteine.