Archivio

Parmigiano reggiano export in crescita

Cresce l’export del Parmigiano Reggiano DOP, il re dei formaggi italiani. Negli ultimi 7 anni le vendite all’estero sono più che raddoppiate e con il +5% del 2013 rappresentano il 34% della produzione nazionale. Una quota destinata ad aumentare,  grazie alle campagne di comunicazione atte a divulgare la qualità del vero Parmigiano Reggiano, e a smascherare l’inganno delle imitazioni che sfruttano l’italian sounding.

Il bilancio 2013 per il Consorzio di tutela del Parmigiano Reggiano DOP attesta una ripresa che ha saputo superare le gravi criticità causate dal terremoto del 2012 in Emilia-Romagna. Una calamità che ha provocato danni per 100 milioni di euro, e ha tuttavia disvelato un effetto positivo. L’ondata di solidarietà del dopo sisma si è trasformata in acquisti diretti, presso i produttori, delle forme danneggiate. Un fenomeno che ha trasferito buona parte dei consumi nazionali, dal canale Gdo (-1%) ai caseifici (+20%).

Le quotazioni a loro volta, dopo un periodo di oscillazioni, hanno ripreso a crescere. Ridotte al minimo le scorte di magazzino, la quotazione del Parmigiano Reggiano all’inizio del 2014 è tornata a 9,40 € al kg.