Archivio

Obiettivo mercati d’oltremare

Minori conferimenti per maggiori ricavi e un utile netto di 450,000 euro nel 2012. Sono i numeri del bilancio di Apofruit, tra le più importanti coop agricole nel settore frutta. Il valore della produzione ha raggiunto i 245 milioni di euro, 22 in più del 2011. Apofruit opera attraverso marchi come Almaverde Bio e Solarelli, ma si impegna anche su Selenella (patate), Pink Lady e Modì (mele),e Made in Blu (kiwi il prodotto principale).
Secondo il direttore generale Renzo Piraccini, il gruppo continuerà a investire su “innovazione, efficienza gestionale e solidità patrimoniale”, puntando a incrementare l’export con l’obiettivo di arrivare a coprire il 40% dei ricavi (ora è al 31%). In particolare, riporta il nostro media partner DM, Aprofruit ha come target “l’oltremare soprattutto con kiwi e mele che, insieme a susine e uva senza semi, saranno alla base della nostra strategia di sviluppo su questi mercati”.