Archivio

Nel segno della crescita sostenibile

Il gruppo Unilever rilancia i suoi investimenti in Italia, sempre nel segno della crescita sostenibile che ormai lo caratterizza. Per l’innovazione dello stabilimento produttivo dei gelati Algida di Caivano, in Campania, è previsto un progetto del valore complessivo di 35 milioni di euro, riferisce DM.

L’iniziativa rientra nel vasto programma “Sustainable Living Plan” varato nel 2012 allo scopo di “sviluppare dei modelli economici capaci di promuovere una crescita responsabile ed equa, disgiunta dall’impatto ambientale”, come afferma Paul Polman, Ceo di Unilever.

Unilever, multinazionale proprietaria di marchi come Algida, Lipton, Findus e Knorr, da tre anni lavora per la sostenibilità sociale e ambientale del gruppo. Iniziative come la riduzione dei packaging, lo sfruttamento del trasporto su rotaia in alternativa a quello su gomma e l’utilizzo di impianti all’avanguardia peraltro pagano in termini di risultati economici: dai 35 miliardi di euro di fatturato globale nel 2009-2010, Unilever ha oggi un giro d’affari di 51 miliardi, e punta al raddoppio dei ricavi totali entro il 2020.