Archivio

Il ricco raccolto è in corso

Il raccolto delle mele biologiche della Val Venosta, iniziato ai primi di settembre, riserva buone sorprese. Le previsioni indicano una produzione di circa 21.000 tonnellate di mele, con un significativo aumento rispetto al 2012. La natura sembra assecondare le richieste dei consumatori europei, sempre più desiderosi di consumare frutta bio.

In Val Venosta, l’area dedicata agli alberi delle pregiate mele si sviluppa tra i 500 e i 1.000 metri: una zona caratterizzata da un microclima ideale alla coltivazione di questo frutto. E che anche quest’anno si conferma di alta qualità.
“Dallo scorso 10 settembre le prima Gala Bio Val Venosta sono in vendita, e le buone previsioni di raccolta ci consentiranno di soddisfare per tutto l’anno i nostri clienti sia del punto di vista quantitativo che qualitativo”, ha dichiarato a DM Gerhard Eberhöfer, responsabile Bio del marchio.