Archivio

Cibus 2014 crescita per l’export di cibo italiano

Cibus 2014 crescita per l’export di cibo italiano

Cibus 2014 si è conclusa a Parma annunciando segnali di crescita per l’export del cibo italiano, che continua ad attirare l’attenzione in tutto il mondo.

I numeri della 17a edizione della più grande fiera internazionale dell’alimentare sono imponenti. 67.000 visitatori, 2.700 aziende espositrici, 12.000 buyer stranieri. E altrettanto entusiasmanti sono le rosee previsioni per il dinamico agroalimentare Made in Italy.

Lo spiccato interesse dei mercati esteri fa prevedere un deciso incremento delle vendite. Uno studio presentato a Cibus 2014 stima per le esportazioni di cibo italiano una crescita impetuosa, da 26 a 70 miliardi nei prossimi 10 anni. Una prospettiva da coltivare con l’adozione delle migliori soluzioni per porsi correttamente sul mercato globale. Esattamente quanto offre GIFT, Great Italian Food Trade, con una vetrina in 7 lingue – a breve 8 – dedicata alle eccellenze italiane. Un trampolino potenziato da una rosa di servizi capace di sostenere ogni impresa nello slancio necessario per afferrare la straordinaria occasione.