Archivio

Alimentari da tutelare

Il Presidente di Federalimentare, Filippo Ferrua Magliani, agli Stati Generali di Milano per la Lotta alla Contraffazione, ha lanciato l’allarme alle istituzioni per combattere le imitazioni dei prodotti alimentari italiani.
“Si è stimato che le imitazioni dei prodotti alimentari italiani diano origine ad un enorme giro d’affari mondiale, valutato intorno ai 60 miliardi di euro. In Italia il fenomeno è marginale a conferma della garanzia di qualità del settore agroindustriale nazionale. Il consumatore, pertanto, è certo della sicurezza di ciò che trova ogni giorno sul mercato”.
Per combattere le imitazioni, ha proseguito il numero uno dell’Associazione, “insistiamo da tempo su una serie di iniziative per risollevare l’economia. È necessario potenziare le competenze dei desk per combattere le imitazioni, costituire nei Paesi più critici delle reti di studi legali di riferimento, rafforzare il coordinamento con le forze di polizia”.
Sempre al fine di combattere le frodi è opportuno “definire accordi bilaterali per la tutela dei prodotti alimentari e realizzare campagne di comunicazione sul valore dei prodotti realmente italiani, aumentare le relazioni con i principali attori del canale Horeca e della grande distribuzione per favorire l’ingresso e la permanenza sui mercati esteri di beni autenticamente italiani.”