Archivio

600 milioni in arrivo

Credito più facile per supportare la crescita sul piano internazionale delle PMI attraverso un sistema efficiente di garanzie statali e maggiore attenzione alle peculiarità dei sistemi economici del territorio.
Sono questi i capisaldi dell’accordo, finalizzato alla crescita delle imprese, firmato tra il ministro dello Sviluppo Economico, Corrado Passera e i Presidenti delle Camere di Commercio italiane, che istituisce le prime sezioni speciali del Fondo Centrale di Garanzia in ben 19 Province (Bari, Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Firenze, Genova, Lecco, Mantova, Milano, Modena, Monza-Brianza, Napoli, Palermo, Pavia, Salerno, Trieste, Udine e Varese), alle quali altre si potranno aggiungere.
L’accordo sul credito consente di mettere a sistema e di usare – anche in prospettiva internazionale e attraverso una strategia condivisa – le significative risorse disponibili, visto che il sistema camerale apporterà oltre 17 milioni.
Una dotazione che, in virtù di un effetto moltiplicatore generato dalla compartecipazione con fondi statali, permetterà di attivare, a favore delle imprese dei territori aderenti, circa 600 milioni di credito con cui le piccole e medie imprese rafforzeranno la propria competitività sul mercato internazionale e puntare alla crescita.